:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 classifica e vincitori del Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 57 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Aug 1 12:39:41 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Le quattro stagioni

di Giuseppe Stracuzzi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 07/02/2022 09:28:23

Scioglie la primavera coi germogli

il canto delle primule,

cela l’estate crespe dell’autunno

dove mille pensieri senza penna

inginocchiati ai piedi dell’inverno

sfogliano tra le pagine illuse

le foglie imbalsamate.

O questo libro!

Questo romanzo sempre vecchio e nuovo

delle quattro stagioni.

O questo mare!

Tra selvagge scogliere, rive, spruzzi

incespica fruscio del mulinello

con l’onde cupe,

frastagliati contesti, canti, voci

spalma il navigatore sui marosi,

dalle creste azzurre come altezze

suonano i desideri

muse, corone, allori

sono sospesi luccicanti inganni

tentano come i pesci le lampare,

cadono i sogni nelle valli fonde.

Schegge di fumo tra le righe insorte

sospinge il vento i fogli

verso l’ultimo punto ...

butta il vestito logoro non serve

oltre il velo che incombe,

nudo, che cosa, niente …

vosco lettor sospeso

alla parola “Fine” dell’Autore.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giuseppe Stracuzzi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giuseppe Stracuzzi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Turpi imprese (Pubblicato il 26/05/2022 22:39:00 - visite: 79) »

:: Gatta randagia incinta (Pubblicato il 25/05/2022 19:01:48 - visite: 62) »

:: Un qualche cielo (Pubblicato il 21/05/2022 08:56:06 - visite: 91) »

:: Diamo ragione a senso (Pubblicato il 12/01/2022 22:22:03 - visite: 101) »

:: Al cimitero (Pubblicato il 31/10/2021 01:04:36 - visite: 132) »

:: Madre Natura (Pubblicato il 23/10/2021 22:36:38 - visite: 278) »

:: Prendo per mano il vento (Pubblicato il 20/10/2021 22:19:36 - visite: 299) »

:: Cara luna (Pubblicato il 18/10/2021 22:30:26 - visite: 139) »

:: Ascolto il mare (Pubblicato il 16/10/2021 21:09:30 - visite: 179) »

:: La ragnatela (Pubblicato il 13/10/2021 22:58:52 - visite: 94) »