:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 60 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Jul 2 10:11:35 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Non fate pettegolezzi

di Salvatore Armando Santoro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 23/03/2022 16:37:05

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando sarò in un letto d’ospedale

con la flebo infilata dentro un braccio

nel dormiveglia, tra chi starà più male,

ti inseguirò sfilando in motoretta.

 

Sarò impotente, non potrò volare,

come volavo nei miei giorni andati

ma i sogni miei nessun potrà rubarmi

quelli li ho tutti in cuore conservati.

 

E scorreranno là, nella mia mente,

inutilmente al letto mi han legato

su quel Vereto in mezzo all’uliveto

io sto correndo libero sul prato.

 

E guarderò dall’alto la pianura,

le case bianche e i mandorli fioriti

che tutto coloravano il sentiero

che a primavera allora mi hai spediti.

 

Ricorderò le fughe nella notte

la pioggia che scrosciava e la tempesta

ed anche se m’affogherà il dolore

a te io penserò vestita a festa.

 

Salvatore Armando Santoro

(Donnas 23.3.2022 – 15:53)

 

Nella foto: l’appunto che Cesare Pavese lasciò sul comodino dell’albergo torinese dove si è suicidato.

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Salvatore Armando Santoro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Salvatore Armando Santoro, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Poeti (Pubblicato il 30/06/2022 12:08:52 - visite: 27) »

:: Frenesie (Pubblicato il 26/06/2022 16:16:50 - visite: 29) »

:: Ragazza in motoretta (Pubblicato il 24/06/2022 01:05:02 - visite: 34) »

:: La rondinella (Pubblicato il 17/06/2022 21:31:32 - visite: 27) »

:: Le vie del destino (Pubblicato il 15/06/2022 21:50:59 - visite: 51) »

:: La lingua batte dove il dente duole (Pubblicato il 15/06/2022 01:54:51 - visite: 31) »

:: Erano i giorni dell’innocenza (Pubblicato il 31/05/2022 21:48:35 - visite: 66) »

:: Nella notte (Pubblicato il 09/05/2022 03:03:02 - visite: 54) »

:: Un bene così grande (Pubblicato il 07/05/2022 20:47:28 - visite: 59) »

:: Sognando la pace (Pubblicato il 07/05/2022 20:42:18 - visite: 80) »