Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia_settimanale
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 296 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Dec 1 13:00:40 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Minimo umano


Testo proposto da LaRecherche.it

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 06/07/2020 12:00:00

 

Quasar


Se ci fosse un luogo dove gridare aiuto,
se l'ombra altrui non mi trapanasse il cranio,
se l'occhio di Dio non sapesse chi sono,


davvero i corridoi sarebbero interminabili,
e le case appannate così piene di luce
che i morti avrebbero un loro condominio,
andrebbero al mercato degli istanti
spargendo il loro addio a tutti i viali dell'universo,
con le mani sconciate e le sporte
impiastrate di frutta.


Ma la terra è divisa dal cielo.
Mancano da molto i questuanti, le vecchie
donne dalla voce ferma e quella porta
che spalanca su altre porte all'infinito.
Stringi le mani al tronco
del mandorlo fiorito, divora il verde
con gli occhi affabulati,
apri ogni orifizio agli ammassi globulari.


Un giorno il sole uncinerà alla cieca
il binario senza ascolto, la conca di pietre bianche,
sarà fatto il nostro nome palmo a palmo,
sorgeremo tra estuari, laghi e fiumi
a vita di carbonio o a canto delle stelle.

 

Lava bene le posate prima di ogni partenza.

Non guardare oltre la tua speranza.

 

 

*

 

 

Mozione evangelica


E Gesù, il Cristo, sollevò la testa
e gridò.

 

Alla folla dei tumulatori.
Ai battisti e ai puritani.
All'empirismo critico.
Alla storia senza fondo.

 

Guai a voi, maledetti, impostori,
che per mare e per terra vi dilaniate
per fare un seguace e dopo averlo fatto,
lo pervertite e perdete all'inferno
il doppio, il triplo di voi.

 

Le pietre tremavano. Stavano tutti
dietro a lui. Intransigenti e premurosi.
Giusti e lestofanti. Gente di vapore
e uomini di sostanza. In silenzio, per paura,
per verace allarme verso uno che parla onesto.


Ma io, Signore? Lontano da santità. Ignaro
di cosa fare. Sempre camminante su due rive
opposte, bipolare e confuso, insicuro senza colpa,
incapace a distinguere Dio e io, come milioni
di visi concentrati
sulla polpa bluastra del mattino.

 

Tì ho cercato nella lingua. Era lingua di carnefice.
Ti ho cercato nel sangue. Ho covato l'omicidio.
Ti ho cercato nel sesso. Raggirando la tua visione.


Che ne farai di me? Devo saperlo,
ora che il sipario sta calando.
È questione di ore. Mi lascerai
nelle tenebre di una città di frontiera
o tornerai vicino ai miei cinque anni,
quando privo
di peli pubici e del futuro quantico
mi addormentavo,

 

pensando a un luogo chiaro, di grilli e farfalle,
guardando nel volto di mia madre quello della tua,
innamorato di essere al mondo fino a quando
quel momento di caprioli e faggi e fonti
non si fosse trasformato nel tormento
dell'irreversibilità assoluta.

 

 

[ da Minimo umano, Stelvio Di Spigno, Marcos y Marcos ]

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

La Redazione, nella sezione Poesia_settimanale, ha pubblicato anche:

:: Hymne an die Nacht - Inno alla notte (Pubblicato il 30/11/2020 12:00:00 - visite: 76) »

:: sguardi sul mondo intorno e dentro (Pubblicato il 23/11/2020 12:00:00 - visite: 137) »

:: Vento blu (Pubblicato il 16/11/2020 12:00:00 - visite: 152) »

:: tre poesie (Pubblicato il 09/11/2020 12:00:00 - visite: 139) »

:: due poesie (Pubblicato il 02/11/2020 12:00:00 - visite: 137) »

:: due poesie (Pubblicato il 26/10/2020 12:00:00 - visite: 139) »

:: sa plume rêche (Pubblicato il 19/10/2020 12:00:00 - visite: 173) »

:: Les stupra - Gli stupri (Pubblicato il 12/10/2020 12:00:00 - visite: 151) »

:: Coleoptera (Pubblicato il 28/09/2020 12:00:00 - visite: 212) »

:: Vita meravigliosa (Pubblicato il 14/09/2020 12:00:00 - visite: 321) »