:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE CON LE NOSTRE LETTURE CONSIGLIATE
Il vuoto è pieno di poesia, articolo di Donato Di Stasi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Aforismi
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 3117 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jul 30 07:53:13 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

I compleanni

di Henri J. M. Nouwen 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 04/03/2012 09:57:40

I compleanni vanno festeggiati. Penso sia più importante festeggiare un compleanno che il successo di un esame, una promozione, o una vittoria. Festeggiare un compleanno significa infatti dire a qualcuno: <<Grazie perché sei tu>>.Festeggiare un compleanno significa esaltare la vita ed essere lieti per essa. A un compleanno non diciamo <<Grazie per quel che hai fatto, o detto o compiuto>>. No; diciamo: <<Grazie perché sei nato e sei fra noi>>.
Ai compleanni si festeggia il presente. Non ci lamentiamo per quel che è accaduto e non speculiamo su quel che accadrà, ma poniamo al centro una persona e vogliamo che ciascuno le dica: <<Ti amo>>.
Conosco un amico che al suo compleanno viene preso dai suoi amici, portato nella stanza da bagno e gettato, vestito e tutto, in una vasca piena d’acqua. Ognuno attende con ansia il suo compleanno, anche lui stesso. Non ho idea da dove sia venuta questa tradizione, ma essere preso e <<ribattezzato>> sembra un modo molto bello di festeggiare la propria vita. Siamo resi consapevoli che pur dovendo stare con i piedi per terra, siamo creati per raggiungere i cieli, e che, pur insudiciandoci facilmente, possiamo sempre essere lavati e di nuovo netti, e la nuova vita può ricevere un nuovo inizio.
Festeggiare il compleanno ci ricorda la bontà della vita, e in questo spirito in verità dovremmo celebrare il compleanno della gente ogni giorno, mostrando gratitudine, bontà, perdono, gentilezza, affetto. Sono dei modi per dire: <<Ĕ bello che tu sia vivo; è bello che tu cammini con me su questa terra. Rallegriamoci e festeggiamo. Questi è il giorno che Dio ha fatto perché noi esistessimo, ed esistessimo insieme>>.
Henri J. M. Nouwen

(da un testo dell'Autore pubblicato per i tipi della Queriniana)



# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Ferdinando Battaglia, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Ferdinando Battaglia, nella sezione Proposta_Aforismi, ha pubblicato anche:

:: Sulla Poesia , di Pietro Menditto (Pubblicato il 16/10/2016 07:57:45 - visite: 588) »

:: Proust insegna e La Recherche ripete agli autori , di Marcel Proust (Pubblicato il 12/03/2011 19:32:14 - visite: 1037) »