Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
Arte e scienza: quale rapporto? [L’arte e la scienza in 72 autori | e-book n. 239]
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 507 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Mar 27 15:36:31 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sorgiva

di Amina Narimi 

Proposta di Franco Bonvini »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/12/2017 00:05:00

Pieno di grazia
e qualche settimana.
una specie di solitudine
dove avviene il tumulto
si alza la posta
È pietas l’acuto
di percezione, tra la carne
e l’inquietudine,insaziabile
di presagi,di confidenza
coi territori dei sogni
si sgretola carsico (il natale)
così flessibile…..
come grano
-da poter essere seminato
prima dell’inverno-
una pace relativa
un sè minimale, l’essenza
di quella voce che le spighe
non riescono più a trattenere
le sue iridescenze incrinano
fino al nadir del silenzio
l’abisso di tenebra


Madre mia Invisibile
trasformeremo in latte
il gorgo di luce
Padre,tra le cose
che non ci hanno
abbandonato

 

Corri adesso,settanta anni fa
vento freddo della steppa
Sulle montagne gelate
tagliavi l’inverno a métà
Prodigioso sagittario
irriducibile silvana
mia la lupa con la criniera

L’acqua si fa blu,balena
e congela sulle labbra secche
Il canto terminale
fitto da una verità allucinata,
la lottatrice nuda, vera
più del vero,inzuppata di dolore
lucida di male
oltrepassi il tormento.


-Sorgiva-
Con la cautela dei fiori
ponevi il vento,spingevi
nel vuoto severo del tuo polmone
arreso il coraggio
banco di prova
nostra morfina
la protezione raccolta
tra le tue braccia
mentre un destino, Altro
ci attraversava le scelte,
le cure i viaggi,
il presente

 

-Appartate-
noi due, sole
tutto è stato possibile
in un momento,
calata nel buio
Ti ho sentita entrare
in paradiso

Mi sporgo,ora,
dove ti muovi
stasera,in segreto
dove ti espandi
sotto i miei occhi
di latte e biscotti
preparando il tuo compleanno,
il primo, sai. Di sempre.
Ti proteggo raccolta.
Tra le mie braccia
ho una bambina
di appena tre chili
brilla, a gambe incrociate
nella sua culla
d’Avorio,nido di cenere
e gioia splendente
di un altro mondo


Si accende.Si accende
Soffia! Soffia ancora!
sì, così,
buon compleanno
crescerai, mammet
dentro di me
finchè sarò fatta piccola
piccola come te
invisibile.

 

Sará il suo compleanno il 14 dicembre

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Franco Bonvini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Franco Bonvini, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: Passeggiata notturna , di Rainer Maria Rilke (Pubblicato il 22/03/2019 00:07:13 - visite: 457) »

:: Diu al ghè (Dio c’è) , di Cesare Zavattini (Pubblicato il 04/06/2018 21:24:03 - visite: 1010) »

:: Allegria , di Pedro Salinas (Pubblicato il 11/01/2018 23:35:44 - visite: 2322) »

:: da Le Madri non vanno in paradiso , di Alda Merini (Pubblicato il 31/12/2017 22:14:40 - visite: 726) »

:: Pensiero, io non ho più parole , di Alda Merini (Pubblicato il 23/12/2017 16:24:21 - visite: 2024) »

:: Dalla “Vita di Maria”: L’annunciazione , di (Pubblicato il 18/12/2017 18:31:42 - visite: 595) »

:: La piuma , di Tonino Guerra (un bambinissimo) (Pubblicato il 12/12/2017 23:53:43 - visite: 773) »

:: Guardo molto a lungo il corpo di un poema , di Ana Cristina Cesar (Pubblicato il 07/12/2017 20:23:25 - visite: 557) »

:: Stasera ho pensato di insegnarti questo , di Carla Lebowski Cavallini (Pubblicato il 28/11/2017 00:27:53 - visite: 904) »

:: Dopo un tale piacere , di Julio Cortazar (Pubblicato il 19/11/2017 12:19:23 - visite: 699) »