Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Recensioni
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
Pagina aperta 235 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Nov 28 02:21:49 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

L’ uovo di gallina e altri racconti

Racconti

Jules Renard
Via del Vento

Recensione di Giuliano Brenna
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le recensioni scritte dall'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/08/2020 12:00:00

 

Cinque racconti del papà di “Pel di Carota”, i primi due collegati fra loro e inediti in Italia, gli altri in una nuova traduzione di Antonio Castronuovo. La lettura richiama immediatamente alla mente le caricature di Honoré Daumier, per la semplicità del tratto e la profondità della satira rappresentata. I cinque racconti sono infatti dei quadretti ironici e sarcastici sulla società francese, i suoi vezzi e le abitudini inveterate, spacciate come bontà ma che in realtà nascondo un notevole cinismo. I primi due racconti descrivono la relazione tra la servetta e il figlio dei padroni in un ambiente agreste, mostrando il vero volto delle persone cosiddette timorate. I successivi tre racconti ci mostrano delle istantanee sulla famiglia Bornet e le sue miserie camuffate da buone maniere. Una lettura snella, veloce e molto gradevole che non mancherà di strappare qualche sorriso ai lettori. Come sempre le scelte di Castronuovo si dimostrano estremamente oculate e scovano qualche chicca per i lettori.

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »