:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Saggi
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 376 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jul 1 17:43:06 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Anima, corpo, trascendente

Argomento: Filosofia

di guido brunetti
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i saggi dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 23/02/2022 18:23:15

 

Guido Brunetti

Anima, corpo, trascendente

 

   Le riflessioni sull' idea del divino, del trascendente e dell'anima sono sviluppate a partire dai primi filosofi, soprattutto da Socrate e Platone. 

   Socrate è considerato dal pensiero filosofico antico, moderno e contemporaneo uno dei massimi esponenti della tradizione filosofica, uno dei modelli più alti di quella umanità ideale sostenuta nel mondo antico, una delle sorgenti perenni dellla riflessione filosofica.

  

   Il punto di riferimento più forte resta tuttavia Platone, il filosofo greco che ha "inventato" l'anima ( in greco psyché, "soffio", "spirito"), una sostanza spirituale, indipendente dal corpo e perciò immortale. Egli è considerato il padre della filosofia occidentale e le sue idee hanno influenzato non solo tutta la storia della filosofia, ma anche lo svolgimento dello spirito e la teologia cristiana. La formazione filosofica si sant'Agostino è platonica.

   La storia della filosofia occidentale altro non è- ha scitto Whtchead)- che "una serie di note in margine a Platone".

   Similmente al suo maestro Socrate, Platone considera l'anima qualcosa al di là del mondo  sensibile, un'entità spirituale ed eterna, un'essenza universale, un archetipo di tutte le cose esistenti.

 

   Il principio e la radice della molteplicità degli esseri è l' Uno, il principio Uno e supremo. La realtà sensibile, per Platone, è una forma degradata del mondo delle idee, un'imitazione del puro, eterno e immutabile mondo delle idee, in particolare dell'idea del Bene. Di qui la sua avversione per l'arte e la poesia considerate come una "copia" imperfetta dell'unica vera bellezza, quella delle Idee.

 

  L'uomo, per il filosofo, è composto di due realtà (dualismo platonico): il corpo ha natura materiale e appartiene al mondo sensibile, mentre l'anima è di natura spirituale e proviene dal mondo delle Idee.

   Il corpo è la parte materiale, mentre l'anima è una realtà distinta dal corpo, il quale è una sostanza materiale che per noi rappresenta- scrive nel libro Gorgia- " una tomba". La morte diventa allora una "vera liberazione". Fuggire dal corpo e andare al più presto lassù, nell' aldilà, è l'ideale dell'uomo sapiente, poiché soltanto nel mondo delle idee si coglie pienamente la verità, e con essa si raggiungono pienamente la felicità, la purificazione da forme di vita sempre "inferiori", il Bello e il Bene. La ricerca del Bello e della virtù si acquisisce attraverso l' "eros", l'amore, che va sempre potenziato e coltivato.

 

   Le idee sono le cause delle cose. Esse sono eterne e immutabili. Al loro vertice c'è l'idea suprema del Bene, che si identifica con la Bellezza e la Verità. Alle Idee ci conduce l'Eros, l'amore. L'oggetto dell' amore, che si identifica con la filosofia, è la bellezza, la quale è presente non solo nel corpo, ma anche nell'anima. Per Platone, l'Eros si trasforma in una metafisica, etica e politica.

   A sua volta il Bene non nasce dalle ricchezze e dai piaceri. E' dalla virtù che nascono tutte le ricchezze e tutti i beni dell'uomo.

 

   Nell'uomo, inoltre, si manifesta qualcosa di divino e  di demonico,   qualcosa che i filosofi greci chiamavano "daimon". Il daimon è un evento divino, segno o voce divina, una funzione di Dio. E' un'entità che soccorre l'uomo a fare il bene, impedendogli di fare il male. Si tratta di una spinta interiore, un'intima energia naturale volta all'autorealizzazione, a realizzare il proprio essere. E' l'essenza dell' essere  umano. Il daimon è una guida, una voce interiore, che nasce dal profondo dell'anima e ci induce a fare il bene e ci impedisce di compiere il male. E' la nostra coscienza.

 

   L'artefice divino di tutte le cose, colui che unifica i due mondi, quello sensibile e quello spirituale, è il Demiurgo, il Dio dei cristiani. Dal Demiurgo deriva anche la formazione dell'anima del mondo. Come le anime umane, anche i cieli e gli astri- afferma Platone- sono dotati di intelligenza, una capacità che si diffonde per tutto il cosmo.

 

   Noi quindi siamo la nostra anima. La funzione dell'anima è quella della conoscenza del bene e del vero, a partire dalla conoscenza di noi stessi, portando alla luce gli elementi di verità e di conoscenza che sono in noi (maieutica). E' un processo incessante di ricerca. Il riconoscimento del vero sapere è il primo atto della sapienza ( "scio nihil scire"). Una vita senza ricerca non è degna di "essere vissuta".

 

   L'essenza dell'uomo sta nella sua anima. Egli deve occuparsi soprattutto della sua anima perché- aggiunge Socrate- diventi migliore il più possibile.

   Che cosa è il bene? Il bene- risponde Socrate- è scienza, è conoscenza. Cosa è il male? E' ignoranza, desiderio- precisa Socrate- di fare   il male.

   Chi fa il male e perde il controllo delle proprie azioni ha smesso- dichiara Platone- di essere realmente umano, poiché non usa la ragione, non agisce moralmente bene.

   

   La vicenda umana è dunque frutto di un percorso di conoscenza che "sfocia" nell'impegno per migliorare la propria anima. E' un percorso di conoscenza. Il principio dell' oracolo di Delfi "conosci te stesso" è agire in questo senso. Il metodo dialettico socratico, noto come "maieutica", cioè arte dell'ostetrica, consiste nell'aiutare l'essere umano a portare alla luce dalle profondità dell' anima la capacità di superare le proprie contraddizioni interiori e avviare il processo di conoscenza. Un processo che gli consente di aprirsi alla dimensione divina e del trascendente. Una prospettiva che rappresenta l'esigenza più profonda di ogni uomo.

   Corpo e anima costituiscono la forma del "dualismo" platonico. L'uomo, come abbiamo detto, è infatti composto di anima e corpo.  

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore guido brunetti, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

guido brunetti, nella sezione Saggio, ha pubblicato anche:

:: [ Filosofia/Scienza ] Frammenti di neuroscienze (Pubblicato il 02/07/2022 16:04:30 - visite: 21) »

:: [ Scienza ] Attaccamento (Pubblicato il 25/06/2022 16:52:40 - visite: 25) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Le ferite dell’anima (Pubblicato il 14/06/2022 09:12:09 - visite: 49) »

:: [ Scienza ] Dalla mente umana alla mente animale alla mente delle piante (Pubblicato il 13/06/2022 18:46:11 - visite: 27) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Che cosa significa essere umano (Pubblicato il 06/06/2022 16:07:53 - visite: 61) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Neuroscienze. Elementi fondamentali (Pubblicato il 08/05/2022 15:25:53 - visite: 88) »

:: [ Filosofia/Scienza ] La coscienza (Pubblicato il 02/05/2022 16:58:07 - visite: 64) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Cervello-mente. Aspetti filosofici e scientifici (Pubblicato il 23/04/2022 16:51:12 - visite: 99) »

:: [ Filosofia ] Alla ricerca del gioiello dentro me (Pubblicato il 12/04/2022 17:46:29 - visite: 126) »

:: [ Arte e scienza ] L’arte nel bambino. Una poesia di Giulia Brunetti (Pubblicato il 09/04/2022 21:47:31 - visite: 143) »