:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Cosimina Viscido
Io esco poco da questo corpo...

Sei nella sezione Commenti
 

 Cosimina Viscido - 21/04/2015 23:00:00 [ leggi altri commenti di Cosimina Viscido » ]

Lorenzo@ti leggo, ti leggo assolutamente sempre.

Chissà se una stella vive anche il mio centro!


Ti abbraccio, forte. Forte.

 Cosimina Viscido - 21/04/2015 22:58:00 [ leggi altri commenti di Cosimina Viscido » ]

Nando@pubblicando questa poesia ti ho pensato sai...
...sapevo ( esperavo) che mi avresti salutata.
Il mio silenzio può sembrare assenza o addirittura "nullescenza".
Io ci sono. Leggo sempre ma, silenzio. :)

Ti abbraccio. Forte.

 Nando - 18/04/2015 20:03:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

Cosimina!!!

Per ora, ché questa è una poesia da centellinare, studiare verso dopo verso: dice molto della tua biografia di poeta, tornata dal silenzio delle sue parole in gestazione.

Felice di rileggerti, molto!

 Lorenzo Mullon - 18/04/2015 19:20:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

bisogna prendersi delle libertà dal corpo
uscendone senza nemmeno bisogno di stare all’aria aperta sotto luci artificiali
ci sono tanti cieli dentro
un sole vero
e gironi dolorosi da schiudere in petali di primavera

Halley, l’astronomo della cometa
diceva che al centro della terra c’è una stella
mettiamoci sottosopra
per osservarla bene