:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: le interviste agli autori
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Redazione LaRecherche.it
L’area di Broca: Gabriella Maleti

Sei nella sezione Commenti
 

 Carmen Grattacaso - 12/12/2016 23:17:00 [ leggi altri commenti di Carmen Grattacaso » ]

Lasciare il silenzio così com’è?
(In ricordo di Gabriella Maleti)

E’ il verso di una poesia di Gabriella Maleti, tratta dal libro della Gazebo "Il silenzio e la parola" che pare rispondere a chi prova fatica a scrivere su di lei, ora che non c’è più. Ma, in questo caso, lasciare il silenzio così com’è, è ovviamente dare voce a lei che il silenzio sapeva riempire con la sua vita piena, ricca di talenti messi a frutto.

Donna schiva, ma generosa d’amore, Gabriella rimane per me quella dolce signora che mi abbracciò sull’uscio della sua casa, lungamente, così come aveva promesso nelle sue lettere e-mail: - Se mai verrai a Firenze a trovare me e Mariella, ti abbraccerò a lungo, tanto che tu debba sentire quest’abbraccio per tutto il tempo del tuo ritorno ed oltre -.

Intanto, nella breve e preziosa (per me) visita fatta alle mie due care amiche, mentre Mariella mostrava il loro mondo fatto di libri e affetti, Gabriella scattò varie fotografie ed altre ne prese e me ne fece dono. Ed ora, rileggo i suoi versi, i suoi romanzi, rivedo le sue foto e so che in queste creazioni c’è lei, tutta intera, generosa nel darsi al lettore. Leggo da "Prima o poi": "Sì, tutto è mio e rimane; i pomeriggi sul Panaro,/il viso nell’erba, la solitudine accesa,/ i diverbi candidi con gli insetti.

In un suo libro di poesie, Gabriella Maleti ci racconta cos’è la morte per lei:
"E se anche fosse, quello che serve,/ ora qui/ per arrivare decentemente alla polvere/ è non credere alla sola polvere."

 Mariella Bettarini - 10/12/2016 16:11:00 [ leggi altri commenti di Mariella Bettarini » ]

Carissimi Roberto e Giuliano,

grazie, grazie per avere segnalato il fascicolo de "L’area di Broca" dedicato alla nostra Gabriella (Maleti). E’ un gesto, un pensiero di grande importanza affettuosa e culturale, data la grandezza artistica di Gabriella.
Un affettuoso, grato saluto anche da parte delle amiche e degli amici della redazione,

Mariella (Bettarini)

 gian piero stefanoni - 10/12/2016 09:06:00 [ leggi altri commenti di gian piero stefanoni » ]

Un solo commento.. Grazie Gabriella.. Un abbraccio Mariella..