Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Redazione LaRecherche.it
Controfigura

Sei nella sezione Commenti
 

 Salvatore Violante - 19/02/2010 22:56:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Violante » ]

Vi sono viaggiatori che si spostano come stranieri nello spazio ed altri che lo fanno nel tempo. In genere si sposta nel tempo chi quello spazio l’ha realmente vissuto. Nei primi si coglie l’aspetto più impressionistico, epidermico, curioso, estetico. Nei secondi si viaggia a cavallo della memoria e la tensione è coinvolgente e profonda. C’è sempre in suddetti viaggi un pò di ricerca del paradiso perduto.