:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Maria Teresa Savino
Buon Anno

Sei nella sezione Commenti
 

 Maria Teresa Savino - 30/12/2011 18:42:00 [ leggi altri commenti di Maria Teresa Savino » ]

Parole di verità e di saggeza nei commenti alla mia poesia,ma,a volte,la speranza non ci viene incontro,non ci consola prospettandoci alternative plausibili.Però,oltre che esseri sensibili al dolore del mondo,siamo esseri dotati di senso pratico e di ragione,ci sforziamo di comprendere lo scorrere del tempo,gli eventi che con esso si
succedono,l’attimo di eternità che sempre ci coinvolge.
Grazie,Loredana e Censa.Buon Anno...di gioia.(scongiurando il pessimismo)

 Censa Cucco - 29/12/2011 16:50:00 [ leggi altri commenti di Censa Cucco » ]

come brindare al nuovo anno quando ci riporta già a cose note... poi l’immagine del ragazzo che si buca contro il muro... si direbbe che c’è poco da brindare, ma siamo gravidi di noi stessi e noi stessi nuovi dobbiamo partorire, ogni giorno è l’occasione per una rinascita silenziosa e senza chiasso... la vita va avanti o con noi o senza di noi... e noi ci siamo con la poesia e nella vita.

 Loredana Savelli - 28/12/2011 23:47:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Terribile il flash sul ragazzo che si buca. Come possiamo testimoniare allegria? Il domani "già saturo di ieri", poi, non lascia molte speranze. Alla vigilia di un passaggio di tempo, non possono mancare riflessioni sull’eternità e sul senso della vita.
Grazie Maria Teresa, perchè rifletti e ci fai riflettere in poesia (e così almeno salviamo la bellezza)!