:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Marcel ritrovato, di Giuliano Gramigna | Nuova edizione Irelfe
con una nota di Ezio Sinigaglia
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Poesia della settimana

Questa poesia proposta dal 21/04/2014 12:00:00
Pagina aperta 2063 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Dec 8 15:05:00 UTC+0100 2023

Preghiera degli artisti

di Monsignor Marco Frisina

« indietro | versione per la stampa | invia ad un amico »
Invita un utente registrato a leggere la poesia della settimana »
# 16 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »


 

O Signore della bellezza, Onnipotente Creatore di ogni cosa,

Tu che hai plasmato le creature imprimendo in loro

l’impronta mirabile della tua gloria,

Tu che hai illuminato l’intimo di ogni uomo con la luce del tuo volto,

volgi su noi lo sguardo e abbi pietà di noi,

della nostra debolezza, della nostra povertà,

volgi i tuoi occhi sul nostro lavoro, sulle nostre fatiche di ogni giorno,

guardaci, siamo gli artisti, i tuoi artisti.

Siamo pittori, scultori, musicisti, attori, poeti, danzatori,

siamo i tuoi piccoli che amano vivere sulle ali della poesia

per poterti stare più vicino, e per aiutare i fratelli

a guardare più in alto nel tuo cielo

e più in profondità, nel loro cuore.

Perdonaci se siamo fragili e incostanti, ma siamo uomini,

donaci la tua forza, quella che scopriamo nella tua Parola,

quella che sentiamo nella tua grazia,

quella che riceviamo dalla tua Eucaristia,

da quel pane spezzato che è comunione, fraternità e gioia.

Ti preghiamo per noi, per tutti gli artisti, per il mondo distratto,

fa’ che possiamo aiutare tutti gli uomini a scoprire qualcosa di Te,

attraverso la nostra arte.

La nostra vita sia un canto di lode alla tua bellezza

e le nostre opere i raggi luminosi che illuminano le strade degli uomini.

Donaci il tuo perdono e la tua benevolenza,

donaci il tuo Spirito di sapienza e di bellezza,

ispiraci con il tuo amore e la tua grazia,

e donaci ali stupende affinché con l’arte ci innalziamo fino a te.

Te lo chiediamo per Gesù Cristo, Signore e fratello nostro.

Amen.

 

 


# 16 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »