:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Poesia della settimana

Questa poesia è proposta dal 07/06/2010 12:00:00
Pagina aperta 2789 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Jan 22 13:35:00 UTC+0100 2022

Non è stato uno schianto... (inedito)

di Giuseppe Grattacaso (Biografia/notizie)

« indietro | versione per la stampa | invia ad un amico »
Invita un utente registrato a leggere la poesia della settimana »
# 6 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »


Non è stato uno schianto o l’esplosione,
nemmeno baraonda o gran fracasso,
ma solo fiato, refolo di vento
appena sussurrato, è cominciato
da lì tutto lo spazio e tutto il tempo,
da un respiro, poco più che questo,
e nascono le stelle ed i pianeti
le pietre l’acqua e i giorni
il tardi e il presto. Forse starnuto
appena trattenuto e mai finito,
inizio d’ogni cosa, luce e buio,
nulla si crea, ma tutto non rimane,
la polvere, le debolezze umane
nate così, un morbo e un po’ di tosse,
l’acqua del mare, le ombre che commosse
lasciano immaginare cielo e sole,
un paesaggio appena un po’ intravisto
nel pallido ritorno delle aurore.

Certo improvviso starnuto non previsto.
Però chi è che aveva il raffreddore?

# 6 commenti a questo testo: Leggi | Commenta questo testo »