Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Biografia di Antonio Fiasconaro

Sei nella sezione Biografie
aggiorna la tua biografia »

Pagina aperta 267 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Oct 14 18:52:00 UTC+0200 2019

« indietro | versione per la stampa | segnala ad un amico »


 

Antonio Fiasconaro (Palermo 1961). Giornalista, saggista e scrittore. Vanta una lunga esperienza giornalistica. Ha iniziato a sedici anni il mestiere di cronista. Si definisce un artigiano del giornalismo. Lavora dal 1990 per il quotidiano "La Sicilia" di Catania: esperto di sanità, medicina e politica sanitaria. Consigliere nazionale della Fnsi (Federazione Nazionale della Stampa Italiana). Ha curato l'ufficio stampa del Gruppo Parlamentare "La Margherita" all'Assemblea Regionale Siciliana e l'ufficio stampa dell'azienda ospedaliera "Cervello" di Palermo. Consigliere regionale e componente della giunta esecutiva dell'Associazione Siciliana della Stampa. Collabora con Il Nuovo Corriere di Roma e con La Nuova Voce di New York. Sui scritti e saggi sono compresi in numerose pubblicazioni. Autore del saggio poliziesco Morte d'autore a Palermo (Nuova Ipsa Editore 2013 e vincitore del Premio Internazionale "Pietro Mignosi" per la saggistica 2015) e del romanzo I masnadieri dell'Acquasanta (Nuova Ipsa Editore 2017).


 

 Dialoga con Antonio Fiasconaro / Commenta [ lascia un commento ] [Δ]

1 :: Ivan Pozzoni - 09/02/2018 00:25:00
[ leggi altri commenti di Ivan Pozzoni » ]

Interessante!