Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Biografia di Valeria Bianchi Mian [ sito web ]

Sei nella sezione Biografie
aggiorna la tua biografia »

Pagina aperta 2394 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Aug 18 13:31:00 UTC+0200 2019

« indietro | versione per la stampa | segnala ad un amico »


 

Bellica Pax, Vulnus Dulce, Suave Malum (John Gower)

Nata a Milano, Valeria Bianchi Mian vive e lavora a Torino, coniugando la sua professione di psicologa, psicoterapeuta e psicodrammatista junghiana con arti visive, scrittura e teatro.
Specializzata in terapia di gruppo, si occupa di formazione con adolescenti e adulti e supervisione con gli operatori e di familiari nelle RSA, ltre a condurre laboratori di tecniche espressive multimediali con bambini, giovani e adulti. Insegna Scienze Umane in un liceo privato. Svolge attività clinica come libera professionista.

Teatro e video:

Ha coordinato spettacoli teatrali e video in alcune strutture per tossicodipendenti e nelle scuole superiori. Nel 2002 un suo progetto di narrazione e creazione di un cortometraggio c/o un istituto torinese ha ottenuto il primo premio/sezione scuole superiori al Sottodiciotto Film Festival con "Rabbia allo schermo".

Nel 2008 ha curato e creato il progetto che ha portato alla produzione di un docufilm ("Imperfetto") per la Cooperativa Gineprodue per il trattamento delle tossicodipendenze.

Reading teatrali:

Dal 2017 con Ivo De Palma, attore e doppiatore italiano, ha scritto e curato due Reading teatrali: "Dialoghi con la Bestia" (sul tema del Doppio) e "La frenesia delle pause - corrispondenze d'amore e morte" (lettere d'amore nella Storia).

Con Paolo Enrico Archetti Maestri (Yo Yo Mundi): "Le Parole degli Anni Zero" - percorso musicale e poetico nel linguaggio del 'secolo ormai maggiorenne'. 

Redazioni: 

Ha curato la rubrica La vicinanza degli opposti – Carl Gustav Jung e le sfide del mondo contemporaneo su www.psychiatryonline.it

Dal 2015 è redattrice per www.psiconline.it  con la rubrica Contemporanea/Mente.  

Collabora con la rivista Oubliette Magazine -http://oubliettemagazine.com/ 

Libri: 

Dopo l’esperienza di performance letteraria e artistica di Favolesvelte (Spot Stories), ovvero il Blog che ha preso vita l’1/1/2014 e per 365 giorni, quotidianamente, ha visto pubblicare una storia originale, una filastrocca o una poesia con relativa illustrazione, per poi essere cancellato dal web nella notte di Capodanno. Il progetto è diventato un libro illustrato per Golem Edizioni - "Favolesvelte" (2015). Dopo la pubblicazione, il Blog è tornato attivo con nuove storie e nuove poesie: favolesvelte.wordpress.com 

È tra gli illustratori di "L'amore di Ago e Spilla" di Paolo Valentini, edito da Matisklo Edizioni.

Nell'antologia "Penne Armate", curata da Fabrizio Raccis per Matisklo Edizioni, sono presenti alcune sue poesie.

La poesia "Estraggo" è stata pubblicata nell'antologia "Matrilineare - madri e figlie nella poesia italiana dagli anni '60 a oggi", La Vita Felice, 2018.

Altri suoi racconti e poesie compaiono in antologie edite da Ananke e Paginauno.

Con Golem Edizioni nel 2018 ha pubblicato "Non è colpa mia", un romanzo noir drammatico ambientato a Torino.

Nel marzo 2019, sempre con Golem Edizioni, ha curato e illustrato pubblicato "Una casa tutta per lei", racconti e piccolo saggio (curatela insieme a Emma Fenu). Ventuno donne (curatrici comprese) tracciano il senso della dimora tra nomadismo e stanzialità. 

Progetti: 

È organizzatrice di Poesie Aeree, progetto che mira a far volare aeroplani di carta contenenti poesie dai monumenti storici e dal cielo, accompagnando reading e poetry slam. Dopo la prima esperienza di volo dalla Mole Antonelliana è nata l'antologia "Poesie Aeree", e-book edito da Matisklo Edizioni che raccoglie le poesie dei poeti che hanno partecipato. È in preparazione la seconda antologia con le poesie che hanno preso il volo da Palazzo Reale a Natale e dalla mongolfiera di Torino nel mese di luglio del 2015. Oggi il progetto è un blog (e una Pagina su Facebook) attivo anche nella pubblicizzazione e nella partecipazione a eventi poetici e culturali - https://poesieaeree.wordpress.com/ 

Organizza gli incontri, i reading e le performance di Medicamenta - lingua di donna e altre scritture curando il progetto letterario e le performance di origami poetici.

Ha ideato e cura la Pagina Interviste Svelte su Facebook: quattro domande e quattro risposte - interviste rapide a persone creative.

 


 

 Dialoga con Valeria Bianchi Mian / Commenta [ lascia un commento ] [Δ]

Nessun commento lasciato