Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 999 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jul 19 10:30:00 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Una pagina del mio diario

di Michela
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 12/05/2008

Ruvidità,virilità di uomo, durezza, consapevolezza di potere,
voleva trovarsi davanti a cio' che solo in apparenza fa paura.
Ed invece si stava rendendo conto che sotto quel sottile strato di pelle, si celava un uomo terribilmente dolce, fastidiosamente insicuro , ma bello, bello come il sole.


<<Sono pensieri scomposti >> Tania si scopre a parlare da sola.

<<Perchè in un attimo ti rendi conto di quanto vorresti che quel gioco diventasse esclusivo? Quanto c’era d’istinto?
Quanto il destino ci ha messo del suo?>>

Tania apre il suo diario e inizia a scrivere.

<<Mi domando perchè accanto al bello debba sempre camminare l'incertezza
e perchè insieme alle insicurezze che portano i colori delle donne, ci sia sempre la paura di non poter rivivere ciò che ci ha fatto tremare ed essere orgogliose di ciò che scateniamo accavallando le gambe.
Davanti agli occhi quel magico sogno che piano piano sbiadisce insieme al ricordo di mani prese dalla foga di aversi, di voglie ribelli che non si danno per vinte, e cercano inutilmente un modo per prolungare il piacere.
Voglio rivivere quel che è stato.
Sono stretta in una morsa che sola ho creato, e le mie stesse emozioni ora mi accompagnano decise
anche verso cio' che non è stato, che non è accaduto e che non accadrà perchè oltre il tuo freno Alex, non c'è niente.
Mi hai portata cullandomi fin dove mi si è spezzato il fiato e ora hai deciso di usarmi ma non come vorrei io.
Ti amo e amo il tuo sapore
amo quel senso d'incompiuto che mi hai lasciato
dove aspetto solo di ricominciare.
E su questo letto, che non ha nulla di te, respiro, sudo e respiro
e ti vorrei avere lì, ti vorrei accanto ad irrompere e a devastare tutto il mio potere,
voglio sentirti arrivare dove nessun uomo ha mai osato.
Fastidio, dolore...
Voglio stringere fra le mani queste lenzuola. Voglio schiacciare la faccia sul cuscino, e gridare la gioia e il dolore, e gridarti il mio amore
perchè questo è quello che voglio da te>>.

La pagina è finita e la voglia di torturarsi anche.
Tania sorride. Si spoglia velocemente.Giu' la gonna, le mutandine,via la maglietta, il reggiseno.
Va veloce in bagno, uno sguardo a quel corpo riflesso nello specchio e poi via, veloce, sotto le lenzuola.
Domani tornerà da lui, e cercherà disperatamente nei suoi occhi, una traccia di desiderio.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Michela, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Michela, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Il tuo arcobaleno (Pubblicato il 14/09/2008 21:25:43 - visite: 862) »

:: Emma (Pubblicato il 16/05/2008 - visite: 1014) »

:: Io e te siamo liberi (Pubblicato il 13/05/2008 - visite: 798) »