Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANNIVERSARIO PROUST: 10 luglio 1871 - 10 luglio 2019
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1854 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Jul 11 09:42:37 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

L’Estasi della Bella Addormentata

di cristina bizzarri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 13 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/07/2012 14:45:39

Erano troppi i doni: il canto, la danza, la bellezza -
e la grazia in ogni cosa.

Giobbe fuori del tempo lo sapeva -
una scure d’ombra,
spaccatura nell’aion
a partorire pena,
lampo che squarcia
ogni insipienza.
Essere intero.

O padre cosa hai fatto, cosa hai fatto padre

Addensata forma d’Arcangelo,
in violacea rifrangenza
sorge Malefica, la non attesa,
dalla vagina spalancata
delle cose.

E’ cono d’ombra il male,
guaina necessaria, passaggio
per la pietas aurorale.

Aurora corpo dolce d’espiazione
nel buio spezia d’oro profumata,
Aurora capro chiaro d’espiazione.

O padre cosa hai fatto, cosa hai fatto padre

Dove se non nel bosco
rovesciare la corona
in naturale investitura?

Foglie lucide di terra
schermano la carne,
uccellini iridano annuncio,
il gufo echeggia o infinita
di stupore -
riparo, veglia scura sull’oscuro.
La terra in lei salvifica s’incarna.

Tre sono il corpo, lo spirito, la mente,
fate morgane a nutrirle la membrana.

Allora esplode in gioia la natura,
come chiave apre il cancello
alla sapienza oscura, che deve -
altro non può fare - come calamita
verso la luce peregrinare,
e quest’impeto
in orgasmo di morte
trasformare.

O padre cosa hai fatto, cosa hai fatto padre


E’ distesa Aurora, bianca e soave
nel cosmico compianto
di galassie - immolata
attende cometa che congiunga
inizio a fine, lembo a lembo
delle sue perdute parti.
Questo si volle,
questo le chiese il fato.

E giunge il compimento -
colando come miele
sacrificale d’ api che,
nel pungere morendo,
hanno offerto in dono.

Sta gravido burrone su abisso fondo -
squarcio che intravede già tra i rovi
il drago nel suo fuoco iniziatore.
Se non lo guardi muori -
muore se lo guardi, sprofonda
precipitando nel tuo abisso.

Sfondagli il cuore, penetra l’abisso.

O padre cosa hai fatto, cosa hai fatto padre

Quiete.
Rimane il compimento –
ricongiunti lo Sposo e la Sposa.
In luce è ombra, come allo specchio
trema in riflesso opaco
tua rifrangenza.

Risplende nel cosmo
Aurora, corpo celeste,
estasi dei sensi risvegliati,
radiosa alba del mondo.








« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 13 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore cristina bizzarri, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

cristina bizzarri, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Luce stanca (Pubblicato il 12/07/2019 18:19:58 - visite: 77) »

:: And I am sick at heart (Pubblicato il 03/07/2019 12:46:51 - visite: 82) »

:: Spargono grandine (Pubblicato il 03/07/2019 09:18:39 - visite: 65) »

:: Offertorio (riveduta) (Pubblicato il 16/06/2019 12:24:29 - visite: 103) »

:: La festa (Pubblicato il 04/06/2019 11:21:51 - visite: 92) »

:: Talita kum (Pubblicato il 12/05/2019 22:45:25 - visite: 115) »

:: Quando leggo poesie (Pubblicato il 06/05/2019 17:06:50 - visite: 146) »

:: L’intimità delle conchiglie (Pubblicato il 18/04/2019 16:01:15 - visite: 136) »

:: Ragazzi succhiavano il sole (Pubblicato il 28/03/2019 09:35:15 - visite: 140) »

:: Curriculum 2 (Pubblicato il 25/03/2019 10:15:05 - visite: 157) »