Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1368 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Apr 14 07:02:24 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Mare di sale - trittico

di Giorgio Mancinelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/08/2012 17:53:04

Mare di sale (trittico)

‘nuvole’

vanno
oscurano a tratti il cielo
laggiù un lampo
un’improvvisa luce

presto sarà la tempesta

il mare è lì
ondoso e immenso
rigurgitante di flutti di spuma
eppure non s’ode il fragore dell’onda

che s’infrange sulla riva

un gabbiano vola verso l’orizzonte
s’inabissa
eppure non s’ode il battito sconnesso
delle sue ali

né il pigolio soffocato della sua voce

dimentichi di ciò che siamo
siamo il navigante e il pescatore
ora il mare
ora il gabbiano

noi, perduti nella tempesta


‘evasione momentanea’

dei giorni il rumore
l’isola antica nell’antica stanza
la noia nel libro di Chiara

la porta socchiusa
bloccato dietro la cornice della finestra
cerco un vento per la mia vela

una semplice via d’uscita
per un’evasione momentanea
nell’ora del meriggio abbandonata

cerco la sponda amica
appeso alla parete
pende un mare di traverso

la bocca s’apre
in un desiderio di sale


‘destreggiato’

pescatore solitario
spinge la vela al vento
sulla scogliera mani di donna
s’agitano
ali di gabbiani

onde del furioso mare
barca vaga tra i flutti
beffarda chimera
destreggiata di vento
schernisce deride

urla straziate si levano
dentro la bufera
la vela strappata scompare
all’orizzonte distante
lontano la barca affonda

il cuore sussulta
in solitario pianto effonde
l’anima persa
le mani ali di gabbiani
contro la scogliera








« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: ’fragile’ (Pubblicato il 17/04/2019 06:30:43 - visite: 28) »

:: Pasqua (Pubblicato il 10/04/2019 06:50:02 - visite: 29) »

:: Mantra - OM (Pubblicato il 09/04/2019 05:27:42 - visite: 30) »

:: ’flamen / soffio’ (Pubblicato il 01/04/2019 05:57:35 - visite: 70) »

:: ‘evocazioni’ (Pubblicato il 24/03/2019 11:38:36 - visite: 65) »

:: ‘canto corale’ (..a Edvard Munch) (Pubblicato il 16/03/2019 06:39:23 - visite: 72) »

:: ‘congiungimenti’ (Pubblicato il 05/03/2019 07:56:06 - visite: 80) »

:: ‘abbandono’ (Pubblicato il 26/02/2019 17:51:47 - visite: 75) »

:: ‘mare d’inverno’ (Pubblicato il 11/02/2019 16:16:13 - visite: 91) »

:: ’pari intervallo’ (Pubblicato il 08/02/2019 02:05:13 - visite: 97) »