Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sfogliando... Iosif Brodskij

di Giorgio Mancinelli (Biografia)

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 18/05/2012 08:23:49

da "Ninnananna di Cape Cod" - tratto da 'La Forma del tempo' - edit Corriere della Sera

X
Abbassando le palpebre, un fondo di lenzuolo
vedo e la curva di un gomito. E'
il paradiso, qui dove mi trovo,
poiché è luogo di fiacchezza il paradiso. Poiché
questo è uno di quei pianeti dove
non esiste prospettiva.

Prova a toccare con il tuo dito la punta
della penna, l'angolo del tavolo: questo,
vedi, suscita dolore. Dove la cosa è acuta
si trova il paradiso dell'oggetto;
paradiso, raggiungibile in vita soltanto
perché l'oggetto non può prolungarlo.

Dove mi trovo è una sorta di picco
di montagna. Più in là è aria, Chronos.
Serba queste parole. Il paradiso è un vicolo cieco.
E' un promontorio che s'incunea in mare. Un cono.
E' la prua di un piroscafo di ferro.
Ma non si grida "Terra!".

Si può dire soltanto che ore sono.
Detto questo, non resta che seguire il movimento
delle lancette. E l'occhio senza suono
affonda nello specchio del quadrante:
in paradiso per non disturbare la quiete,
l'orologio non batte.

Moltiplica per due ciò che non c'è, e ti farai
finalmente un'idea di questo posto.
Poiché sono parole anche le cifre,
qui non hanno più significato del gesto,
che si scioglie nell'aria senza traccia,
come un pezzetto di ghiaccio.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: Sfogliando ... Lia Cucconi , di Gio-Ma (Pubblicato il 01/06/2018 06:53:27 - visite: 327) »

:: Sfogliando ... Fabio Squeo , di Gio-Ma (Pubblicato il 11/03/2018 06:50:54 - visite: 579) »

:: Sfogliando ... Alberico Lombardi , di Gio-Ma (Pubblicato il 14/02/2018 17:58:57 - visite: 463) »

:: Premio Nazionale di Poesia L’arte in versi , di Gio-Ma (Pubblicato il 07/02/2018 18:25:22 - visite: 494) »

:: ’Carte nel Vento’ - On line il nuovo numero. , di Gio-Ma (Pubblicato il 12/01/2018 05:03:53 - visite: 422) »

:: Sangallo poetry slam - Ass Culturale Euterpe , di Gio-Ma (Pubblicato il 27/10/2017 07:57:23 - visite: 787) »

:: Concorso Un racconto nel cassetto 2° Edizione , di Gio-Ma (Pubblicato il 11/09/2017 10:39:15 - visite: 548) »

:: ’Adriatico: emozioni tra onde di parole e sentimenti’ , di Gio-Ma (Pubblicato il 29/08/2017 22:24:58 - visite: 497) »

:: Convegno reading a Villa Torlonia Roma , di Giorgio Mancinelli (Pubblicato il 31/05/2017 07:37:33 - visite: 504) »

:: Lettere dal Purgatorio, talk a Salerno , di Gio-Ma (Pubblicato il 18/05/2017 08:57:05 - visite: 550) »