Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1510 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri May 24 20:41:15 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Questo splendore nella pena

di cristina bizzarri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 13 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 30/09/2012 00:23:18

Ti è alloro d’amarezza e pianto vittoria mozza d’ali,
sperduto in un deserto di risate e gesti senza sete
dove per camminare correre o pensare non si deve
come te arrampicarsi sull'arido Carmelo dei mattini,
ma come Elia immortale e confidente in verde pira -
che dopo la battaglia fu assunto tutto intero in cielo -
o come chi, salendo, dentro di sé trovò il divino
e nel salire in se stesso ritrovò il cammino -
si è fiamma viva dentro il carro scalpitante
nell'abbagliante trionfo del cielo arroventato.

Ma tu hai uno sguardo di cenere leggera, e il passo
ti è intralciato da monca e incompiuta profezia.
Non ci saranno angeli a nutrirti e porgerti la mano,
ma nella terra umida hai il dono del sorriso
e quando guardi sono i miei stessi occhi i tuoi
che chiedono perché questo splendore nella pena.






« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 13 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

cristina bizzarri, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Talita kum (Pubblicato il 12/05/2019 22:45:25 - visite: 65) »

:: Quando leggo poesie (Pubblicato il 06/05/2019 17:06:50 - visite: 91) »

:: L’intimità delle conchiglie (Pubblicato il 18/04/2019 16:01:15 - visite: 94) »

:: Ragazzi succhiavano il sole (Pubblicato il 28/03/2019 09:35:15 - visite: 106) »

:: Curriculum 2 (Pubblicato il 25/03/2019 10:15:05 - visite: 122) »

:: Ti basti una tana nel vento (Pubblicato il 13/01/2019 15:47:10 - visite: 118) »

:: In trasparenza attraversati (Pubblicato il 07/01/2019 20:10:42 - visite: 161) »

:: Che strana cosa il mondo, amore del mio soffio (Pubblicato il 07/12/2018 20:26:59 - visite: 230) »

:: Cuore di silenzio (Pubblicato il 02/11/2018 10:07:21 - visite: 180) »

:: Mentre ragazzi (Pubblicato il 27/10/2018 19:11:32 - visite: 165) »