Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1505 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed May 22 07:05:51 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

quando non ci saremo

di Loredana Savelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 10 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 26/01/2013 08:41:45

 

 

quando non ci saremo
avremo la sensazione di non esserci mai conosciuti.
borbottavi mentre lo dicevo 

in certe diacce mattine 
con le finestre ancora chiuse.
potrebbe accadere di riconoscerci in aeroporto
alla fine di lunghe piste in direzione, che so, dell’Africa.
potrei allora chiederti indicazioni sul tragitto
ma sarebbe come rivolgersi a un estraneo.

quando non ci saremo
avremo la certezza di esserci affacciati su giardini altrui

per intuire la semplicità della primavera.
ciò che voglio dirti, in tempi non sospetti,

è che stiamo camminando così lentamente
da avvertire di ogni passo la magnifica sospensione

tra l’ultimo e il prossimo.
è facile dimenticarci che siamo ancora vivi,
presi come siamo dall’euforia di sentirci liberi.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 10 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Loredana Savelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Citando Trilussa (Pubblicato il 06/05/2019 12:24:59 - visite: 50) »

:: Lo scoglio e il coniglio (Pubblicato il 02/05/2019 08:23:54 - visite: 71) »

:: Il vento di Puglia (Pubblicato il 24/04/2019 13:45:41 - visite: 76) »

:: Non si dovrebbe (Pubblicato il 08/04/2019 08:23:50 - visite: 79) »

:: Fine della poesia (Pubblicato il 06/04/2019 23:22:43 - visite: 90) »

:: senza titolo (Pubblicato il 29/03/2019 11:51:29 - visite: 69) »

:: se primavera (Pubblicato il 20/02/2019 19:42:34 - visite: 89) »

:: Shhh (Pubblicato il 19/02/2019 07:07:38 - visite: 119) »

:: Nel pro_fondo (Pubblicato il 08/02/2019 09:30:42 - visite: 158) »

:: Una propria ragione (Pubblicato il 30/01/2019 08:05:37 - visite: 105) »