Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
Leggi il bando di concorso | Raccolta Fondi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Pensieri
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 148 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Oct 19 18:20:48 UTC+0200 2017
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Tracce di dolore e vita

di Elisa Falciori
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 06/06/2017 13:16:14

È mia convinzione che il dolore sia una sensazione che non potrà mai estinguersi al pari dell’amore, perché credo (un mio credo, vissuto sulla mia pelle) che lo stretto legame indistruttibile dei  sentimenti e delle sensazioni, residua con indelebili tracce in ognuno  di noi.

 

Per questo motivo, nel silenzio di una consapevole riflessione riprendersi i ricordi,  è rivisitare il dolore e sconfiggerlo,  riscoprendone la natura di dono salvifico.

Nel cancellare  l'adagiarsi in abitudini che donano sicurezza e non più gioia, si ritrovano  nuove opportunità di vita.

Forse il primo gradino della lunga scala verso la comprensione dell’esistenza.

 

In fondo il dolore è solo l’inizio di un futuro diverso...

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 15)

Elisa Falciori, nella sezione Pensieri, ha pubblicato anche:

:: Passi d’intransigenza (Pubblicato il 29/04/2015 15:12:56 - visite: 509) »

:: Maschere (Pubblicato il 26/03/2015 14:42:15 - visite: 301) »