Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1437 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Jun 18 11:16:30 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

the others / gli altri - seconda parte

di Giorgio Mancinelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 25/05/2013 11:50:23

‘the others’ / ‘gli altri’ - Zen poem

 

(seconda parte)

no, never to say I am
I am, I am, never I am, if I am

the one and the others
what they believe to believe
incredulity and vice versa
the stone and the hand
the scissors and the paper
the leaf and…
a run
the tree
roots, stem, branches
leaves, fruits
arcane gems
of the look 'over'

I am, I am
never I am, if never I am

the line of the horizon
over
of the silent cypress
it shifts the wind the top
under the sky of the God it consents
mystery
or perhaps transcendence (?)
dialogue of clouds
what they fluctuate in the sky
to approach at least
what 'unknown'
how brother, father, friend
comfort

I am, I am
never I am, if never I am

gasp
over, other
song, music, dance
'dissòi lògoi'
to go down in the depth
among two equal and different discourses
immoral ethic
correct unfair
truth lie
contrast
the good and the evil
what the life, that the death…

I am, I am
never I am, if never I am

the persecuted, the oppressed
the different ones
the indifference
of a middle future age
the shade of the light
it blunts the ability to distinguish
the landing
the disdainful arrogance
the immorality
the guilt without shame
the ransom
desire of a possible return

I am, I am
never I am, if never I am

nomadic transient
migrant
souls in the chaos
escaped, accredited
interlude as suspension
the void or the nothing (?)
we are going or returning
from the depth forgetfulness (?)
sand's desert
ocean sea
exterminated forest
habitat of ancient wisdom

I am, I am
never I am, if never I am

the wood of the tree
the nails of the iron
the thorns of the hedge
the weeping and the cross
the cry which nobody responds
the night that dwells
on the tempestuous tops of the mountain
'pride and or prejudice (?)
paradox of the God consents
"My God, my God, because
have you abandoned me? "
yet the destination is the dawn

since I am, I am
if I have ever been

acquiescence, acceptance
consent
straight to the truth
the inadmissibility of the lie
trial of 'knowledge'
escape from the trap
from the zoo of crystal of the illusions
renouncement or desecration (?)
tension and apotheosis
superficiality and indifference
there where the overcoming of itself annuls one
in the direction of the other

 

since I am, Iam

the unknown strength of the being that I am
. . .
mystery of the life.

 


‘gli altri’ - poema Zen


no, giammai dire io sono
io sono, io sono, giammai io sono, se lo sono


gli uni e gli altri
che credono di credere
incredulità e viceversa
il sasso e la mano
la forbice e la carta
la foglia e …
un percorso
l’albero
radici, fusto, rami
foglie, frutti
gemme arcane
dello sguardo ‘oltre’

io sono, io sono
giammai io sono, se mai lo sono

la linea dell’orizzonte
oltre
del cipresso silente
smuove il vento la cima
sotto il cielo del Dio assente
mistero
o forse trascendenza (?)
dialogo di nuvole
che fluttuano
avvicinarlo almeno
quale ‘sconosciuto’
come fratello, padre, amico
ristoro

io sono, io sono
giammai io sono, se mai lo sono

i perseguitati, gli oppressi
i diversi
l’indifferenza
di un medioevo futuro
l’ombra della luce
ottunde la capacità di distinguere
l’approdo
l’arroganza sprezzante
l’immoralità
la colpa senza vergogna
il riscatto
desiderio di un possibile ritorno

io sono, io sono
giammai io sono, se mai lo sono

nomadi transeunti
migranti
anime nel chaos
fuoriusciti accreditati
interludio come sospensione
il vuoto o il nulla (?)
stiamo andando oppure tornando
dal profondo oblio (?)
deserto di sabbia
oceano mare
sterminata foresta
habitat di saggezza antica

io sono, io sono
giammai io sono, se mai lo sono

anelito
oltre, altro
canto, musica, danza
‘dissòi lògoi’
scendere nel profondo
tra due discorsi uguali e diversi
morale immorale
giusto ingiusto
verità menzogna
contrasto
il bene e il male
ciò che la vita, che la morte …

io sono, io sono
giammai io sono, se mai lo sono

il legno dell’albero
i chiodi del ferro
le spine del roveto
il pianto e la croce
il grido cui nessuno risponde
la notte che si dilunga
sulle cime tempestose della montagna
‘orgoglio e/o pregiudizio ’ (?)
paradosso del Dio assente
«Dio mio, Dio mio, perché
mi hai abbandonato?»
eppure la meta è l’alba

poiché io sono, io sono
se mai io sia stato

acquiescenza, accettazione
consenso
diritto alla verità
l’inammissibilità della menzogna
processo di ‘conoscenza’
fuga dalla trappola
dallo zoo di cristallo delle illusioni
rinuncia o dissacrazione (?)
tensione e apoteosi
superficialità e indifferenza
lì dove si annulla il superamento di sé
nella direzione dell’altro

 

poiché io sono, io sono

la forza incognita dell'essere ch'io sono

.   .   .

mistero della vita.

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: ‘trasposizioni’ (Pubblicato il 16/06/2019 21:13:49 - visite: 15) »

:: ‘illusione di un giorno’ (Pubblicato il 29/05/2019 15:41:21 - visite: 35) »

:: ’fragile’ / 4 (Pubblicato il 27/05/2019 17:57:34 - visite: 29) »

:: ’fragile’ / 3 (Pubblicato il 23/05/2019 06:23:46 - visite: 33) »

:: ’fragile’ / 2 (Pubblicato il 14/05/2019 07:15:15 - visite: 48) »

:: ‘rimembranze’ (Pubblicato il 10/05/2019 05:43:06 - visite: 60) »

:: ’emanazioni’ (Pubblicato il 25/04/2019 12:24:32 - visite: 49) »

:: ’fragile’ (Pubblicato il 17/04/2019 06:30:43 - visite: 72) »

:: Pasqua (Pubblicato il 10/04/2019 06:50:02 - visite: 72) »

:: Mantra - OM (Pubblicato il 09/04/2019 05:27:42 - visite: 68) »