Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 915 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jun 14 21:03:00 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Pasqua ’93

di Leopoldo Attolico
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 15/04/2014 22:47:18

 

Celebriamo la liturgia della Pasqua

come evento senza tempo,

in cui nulla di nuovo accade

e tutto è memoria.

E misuriamo quanto in questi giorni

essa, la Pasqua, il racconto fondatore

della cultura occidentale , giaccia in fondo a noi,

non pensato. Eppure è esso che ci ha portato

l'idea del futuro che realizza i desideri profondi:

essa ci ha insegnato che la storia umana

può avere un senso, un fine e una fine

 

Gli uomini di chiesa hanno paura di pensare

e ripetono l'insignificante; gli uomini di cultura e di scienza

non credono più che si possa pensare il destino;

al massimo consentono che lo si subisca

come un banale avvenimento

come cronaca minore

che subentra quando la storia non ha più volto.

Eppure la storia bussa con urgenza in questi giorni,

con tanta più forza quanto meno siamo disposti

                                                           ad ascoltarla.

Vi è un crocefisso che non risorgerà nella Pasqua del 1993;

il popolo di Bosnia

 

 

 

Inedito – Febbraio/Marzo 1993

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 5 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Leopoldo Attolico, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Due poesie d’amore (Pubblicato il 06/12/2012 19:23:09 - visite: 1133) »

:: Sardinia forever (Pubblicato il 29/11/2011 19:53:06 - visite: 1421) »

:: Care teen agers ! (Pubblicato il 29/06/2011 21:19:08 - visite: 1187) »

:: Sul mare di Gennaio (Pubblicato il 08/06/2010 17:38:20 - visite: 1340) »