Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 716 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Apr 20 02:59:03 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

’medioevo futuro’

di Giorgio Mancinelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/09/2015 21:33:11

'medioevo futuro'

 

rovine di mura e di torri abbattute

sequenza d'archi sotto le volte crollate

vuoti spazi di passate memorie

di città rase al suolo che ritornano

come echi distanti di vicine guerriglie

a riempire spazi assolati

di future architetture sospese

a verticalismi estremi/mixofobici

che disorientano e alienano

il potere sovrano

a esclusione d'una comunità umana

in disavanzo

 

presenza/assenza di un diritto fluido

che occlude l'orizzonte irrazionale

raggiunto dalla disgregazione sferica

che si fa liquida

d'una storia vanificata

entro un vuoto spaziale assordante

universalità d'una catastrofe annunciata

una catena d'interminabili errori

di macerie abbandonate

a memoria di un medioevo futuro

messaggero di sventure

per quanti sono stati e che saranno

. . .

guerrieri d'una vecchia storia che perdura

e che dobbiamo scrivere ancora

 

 

da 'Feudo di sale' -(raccolta inedita)


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: ’fragile’ (Pubblicato il 17/04/2019 06:30:43 - visite: 24) »

:: Pasqua (Pubblicato il 10/04/2019 06:50:02 - visite: 29) »

:: Mantra - OM (Pubblicato il 09/04/2019 05:27:42 - visite: 30) »

:: ’flamen / soffio’ (Pubblicato il 01/04/2019 05:57:35 - visite: 70) »

:: ‘evocazioni’ (Pubblicato il 24/03/2019 11:38:36 - visite: 65) »

:: ‘canto corale’ (..a Edvard Munch) (Pubblicato il 16/03/2019 06:39:23 - visite: 70) »

:: ‘congiungimenti’ (Pubblicato il 05/03/2019 07:56:06 - visite: 77) »

:: ‘abbandono’ (Pubblicato il 26/02/2019 17:51:47 - visite: 75) »

:: ‘mare d’inverno’ (Pubblicato il 11/02/2019 16:16:13 - visite: 90) »

:: ’pari intervallo’ (Pubblicato il 08/02/2019 02:05:13 - visite: 96) »