Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019) | PARTECIPA
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 379 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Dec 13 10:11:45 UTC+0100 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Osservami oltre l’esteriorità

di Graced
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 03/03/2017 14:49:48

Ti prego

non guardarmi superficialmente,

osservami oltre l'esteriorità

in modo da captare il mio intimo sentire.

 

Non pensare sia banale,

la mia anima palpita

nel bramare desideri di te

che tengo conservati gelosamente

nello scrigno dei segreti.

 

Ruscelli di lacrime

gonfiano i miei occhi

perché nell'ora della solitudine coatta

il vento mi sbatte come cespuglio arreso

alla sua primordiale veemenza.

 

Quando la tua bocca,

rossa melagrana si offre

percepisco il sole allo zenit

ma quando non ci sei

la tristezza m'invade e mi pervade:

tessuto di pesante trama

 ricade sul mio corpo

imbozzolandomi in un'esistenza minima.

 

 Il mio cammino conduce

 per irte strade

lastricate da grosse pietre

su cui faccio fatica ad avanzare...

 

tu sei l'eterno mio sanguinare interno!

 

Grazia Denaro

 

Salva

Salva

Salva

Salva


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Graced, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Quei dì ormai fuggiti (Pubblicato il 10/12/2018 18:06:33 - visite: 34) »

:: Desiderio di vita (Pubblicato il 07/12/2018 15:19:46 - visite: 43) »

:: Quel filo rilucente (Pubblicato il 03/12/2018 14:46:52 - visite: 73) »

:: Quel lampo impazzito (Pubblicato il 29/11/2018 19:19:38 - visite: 54) »

:: Folgore (Pubblicato il 26/11/2018 16:56:04 - visite: 66) »

:: Sogni ad occhi aperti (Pubblicato il 22/11/2018 20:24:19 - visite: 74) »

:: Fiamma verticale (Pubblicato il 19/11/2018 18:50:51 - visite: 64) »

:: L’eternità (Pubblicato il 15/11/2018 14:34:18 - visite: 68) »

:: La stagione del raccolto (Pubblicato il 14/11/2018 12:52:19 - visite: 66) »

:: Ruggine e crudo sale (Pubblicato il 12/11/2018 18:37:25 - visite: 83) »