Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
Leggi il bando di concorso | Raccolta Fondi
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 237 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Dec 17 23:39:02 UTC+0100 2017
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Sentii l’anima esultare

di Graced
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/03/2017 15:24:56

 

Il vento alitava sulle piante del sempreverde

quel meriggio d'inverno,

sorpresa mirai

la snella ed aitante figura dello sconosciuto

che mi veniva incontro

nell'aura diafana del momento.

 

Fui attratta repente dal suo viso

e il cuore mi balzò in petto

perché lo vidi in tutto il suo splendore,

inquietudini e palpiti mi danzarono dentro

mettendomi in confusione.

 

Mi rivolse carezzevoli foglie di parole

adagiatesi nello scrigno del cuore,

sentii l'anima esultare

e di porpora divenne il mio viso.

 

Una tranquilla quiete aleggiava sul prato,

 mi resi conto in quel momento

che gli occhi avevano sedotto la ragione

 

Grazia Denaro

 

Salva


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 15)

Graced, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Pesante torpore (Pubblicato il 16/12/2017 18:43:05 - visite: 66) »

:: La soglia di una nebulosa (Pubblicato il 16/12/2017 09:26:07 - visite: 59) »

:: Tra le rive delle nostre braccia (Pubblicato il 12/12/2017 18:28:18 - visite: 72) »

:: Fusione d’anime (Pubblicato il 11/12/2017 14:15:55 - visite: 68) »

:: Nel cono d’ombra (Pubblicato il 07/12/2017 17:17:14 - visite: 85) »

:: Limpida ebbrezza (Pubblicato il 04/12/2017 17:54:28 - visite: 96) »

:: Molto presto s’allungano le ombre (Pubblicato il 01/12/2017 17:12:21 - visite: 105) »

:: Alate carezze di vento (Pubblicato il 29/11/2017 19:27:22 - visite: 101) »

:: All’infinito (Pubblicato il 27/11/2017 18:37:53 - visite: 104) »

:: In lieta aspettativa alla tua soglia (Pubblicato il 24/11/2017 18:46:09 - visite: 148) »

:: Sfumata è l’armonia (Pubblicato il 21/10/2017 17:31:42 - visite: 169) »

:: Sogni ambiti (Pubblicato il 19/08/2017 09:25:24 - visite: 142) »

:: Il rosso sangue scorre per le vie (Pubblicato il 16/08/2017 20:10:22 - visite: 153) »

:: I colori del vespro (Pubblicato il 24/03/2017 16:44:52 - visite: 313) »

:: Priva d’energia (Pubblicato il 15/03/2017 09:09:15 - visite: 232) »