Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2018: Cherchez la femme | invito a partecipare
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - IV edizione (2018)
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 26 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Apr 20 05:18:21 UTC+0200 2018
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Uscita/Rientro

di Serenella Menichetti
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/04/2018 18:03:19



Si è lasciata sul letto.
Gambe penzoloni e braccia a croce.
Sta così a guardare il soffitto.
Ha chiuso la camera da letto per non disturbarsi.
...
Ha indossato il cappotto rosso ed il cappello.
All'attaccapanni di Magritte
è rimasto solo l'ombrello nero.
Fuori il sole è troppo giallo.

Passi svogliati tra gli alberi del viale
che conducono alla grande casa.
Ti trovo bene le ha detto Eleanor.
Guillerme le ha strizzato l’occhio.

Si è fermata ad accarezzare il gatto persiano
acciambellato sul cuscino
Non l’avesse mai fatto!
Le ha graffiato la mano e le ha soffiato in viso.

Sorrisi di rossetti sbavati lasciati
sui bordi delle tazzine di porcellana.
Ha stretto mani sorseggiato thè

Ha pure gorgheggiato una serie di risatine
alle battute stantie che zampillavano
dalle boccucce di rosa.

Fatto quanto bastava
dopo i saluti si è difilata.
Ha appeso le maschere accanto
all'ombrello.
Appoggiato le scarpe nella scarpiera.

E oplà !
Con un balzo è rientrata
nel suo corpo.

Serenella Menichetti


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Serenella Menichetti, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Paesaggio Cosmico (Pubblicato il 18/04/2018 19:33:37 - visite: 37) »

:: Viaggio (Pubblicato il 12/04/2018 08:49:48 - visite: 44) »

:: Verso i canali dell’alba (Pubblicato il 09/04/2018 09:37:23 - visite: 50) »

:: Ci sono palazzi (Pubblicato il 07/04/2018 10:58:09 - visite: 34) »

:: L’anima (Pubblicato il 22/10/2017 13:13:32 - visite: 164) »

:: Virginia (Pubblicato il 20/10/2017 13:28:24 - visite: 141) »

:: Il divano a righe (Pubblicato il 25/09/2017 10:07:29 - visite: 160) »

:: Noi collezionisti di niente (Pubblicato il 30/08/2017 08:44:09 - visite: 161) »

:: La piazza (Pubblicato il 29/08/2017 10:35:31 - visite: 168) »

:: Avrei voluto un caleidoscopio (Pubblicato il 12/08/2017 13:07:40 - visite: 180) »