Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 214 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Apr 20 10:58:39 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

’in limine’

di Giorgio Mancinelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/06/2018 07:52:48

‘in limine’

 

con quali occhi

guardiamo al limite del cielo

i mondi che s’aprono

davanti a noi gravidi

di un passato senza

avallo

concepito in amplessi furtivi

per un misero aborto d’idee

appassite

ancor prima d’esser fiorita

in noi la speranza

di un futuro

sagace

 

con qual purezza

accedere

se scomparso è

l’amore che pur ci è dato

contemplare

di qua dall’orizzonte che

alla vita conpete

che scendere

nell’immensa voragine

del profondo

nell’incerto mondo

che ci accoglie

furtivi

 

con qual sentire

se l’armonia del cosmo

sfugge

alle nostre orecchie

che frastornate dal chiasso

fanno di ferri battuti

le dispute eccessive

gli scismi

e gli squarci abbacinati

delle guerre

che ‘bizantini’ siamo

sopravvissuti

o ancorché scomparsi

 

di quali accordi

s’annota il futuro

aspro che sulla soglia s'apre

a noi davanti

instancabili cercatori d'oro

e di perle

di muse e d'eroi

di meraviglie già viste

consumate

fino allo stremo

immagini

che hanno ighiottito

finanche le parole

 

fermate sul liminare del tempo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: ’fragile’ (Pubblicato il 17/04/2019 06:30:43 - visite: 25) »

:: Pasqua (Pubblicato il 10/04/2019 06:50:02 - visite: 29) »

:: Mantra - OM (Pubblicato il 09/04/2019 05:27:42 - visite: 30) »

:: ’flamen / soffio’ (Pubblicato il 01/04/2019 05:57:35 - visite: 70) »

:: ‘evocazioni’ (Pubblicato il 24/03/2019 11:38:36 - visite: 65) »

:: ‘canto corale’ (..a Edvard Munch) (Pubblicato il 16/03/2019 06:39:23 - visite: 72) »

:: ‘congiungimenti’ (Pubblicato il 05/03/2019 07:56:06 - visite: 78) »

:: ‘abbandono’ (Pubblicato il 26/02/2019 17:51:47 - visite: 75) »

:: ‘mare d’inverno’ (Pubblicato il 11/02/2019 16:16:13 - visite: 91) »

:: ’pari intervallo’ (Pubblicato il 08/02/2019 02:05:13 - visite: 96) »