Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 46 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Aug 17 21:51:12 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Nevertheless

di Quin
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/06/2019 00:18:10

 

NEVERTHELESS

(Effetti secondari)

 

La incontrerai? Ma sappi                        

Per splendida che sia,                                

Per strana e mai incontrata,                           

Per quanto sembri tutto,                              

Non colmerà quel vuoto                                       

Che porti come un lutto,                              

Come una chiamata                                                                          

Verso la nostalgia                                         

E che, per lenti strappi                                    

 

Lo splendore che pure                             

Tanto ti ha conquistato,                                

Nonostante le cure                               

Dell’amore donato,                                          

Come un trucco di dei                                   

Tradirà te e lei                                      

Prima che il primo gallo                  

Nell’alba di corallo                                     

Due volte abbia cantato.                         

 

Resta triste e contento                                  

Perché pur tuttavia                                     

Quel pieno che non sana                                    

Quel vuoto che lo chiama,                    

Non son che una biella,                                      

Uno snodo, un volano,                             

Come l’acqua di un fiume                 

Che fra tiepide brume                                         

Scivola molto piano                                    

Quasi inseguendo il vento,        

                                           

E andando come sia                                             

Corre verso l’ignoto                                 

Mare che lo cancella                              

Ma indietro per la via                                     

Le pale di un molino                               

Ha mantenuto in moto.                                     

 

Nella farina bianca,                   

Nel pane che ora sforni,            

Trovi un altro splendore            

Di cui non sei più servo            

Ma che invece ti affranca           

E libera i tuoi giorni:                 

 

E’ un pieno più modesto           

Intriso un po’ di vuoto,             

E un nutrimento onesto,           

Fatto dal tuo sudore,                 

In questo nuovo moto              

Riempie le tue ore.    

                    QuinChissàquando


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Quin, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Quin, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Il delfino (Pubblicato il 05/08/2019 13:53:38 - visite: 36) »

:: Il sentiero (Pubblicato il 24/07/2019 12:18:52 - visite: 58) »

:: Tempi (Pubblicato il 12/07/2019 21:21:17 - visite: 58) »

:: Tempo (Pubblicato il 11/07/2019 11:00:23 - visite: 48) »

:: Miscellanea (Pubblicato il 07/07/2019 16:06:08 - visite: 52) »

:: Iperico (Pubblicato il 02/07/2019 19:53:35 - visite: 83) »

:: Fate e streghe (Pubblicato il 28/06/2019 20:50:48 - visite: 60) »

:: Un po’ di desiderio (Pubblicato il 22/06/2019 00:58:05 - visite: 80) »

:: Desiderio (Pubblicato il 19/06/2019 22:40:42 - visite: 79) »

:: D. dopo l’aquila (Pubblicato il 17/06/2019 13:31:37 - visite: 58) »