Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1203 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Apr 9 19:55:37 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Otro amor, otra vida - Tango por dos

di Giorgio Mancinelli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 12/05/2011 08:26:37

Otro amor, otra vida (tango por dos).

Y soy un paso, un aliento, un ruido
el cansacio, la quietud y el dolor
qué gasto palabras sin sentido
cerrando puertas a este amargo sentimiento.

Y mientras me duermo sobre mi almohada
como fuera distendida en un jardín bonito
pregunto de siempre a mí tenerte parecido
despertarse junto a ti cada mañana.

Y el uno después del otro sin pose
dejo caer los pétalos de mi rosa
al viento de los días que cada tarde
sacude mi corazón entre la tormenta.

Y como una fantasma de escenas ya vista
vago como una muñeca solitaria y triste
qué como un trapo todavía tú sacudes
sobre la cama deshecha de mis vacíos días.

Y en vano busco en tu silencio
aquellos hablar de amor que ya no tien sentido
mientras vago en el laberinto de tu mente
en busca de un amor irreverente.

Y aquel tanto que secas sin añoranzas
lágrimas ardieron por mis ojos cansados
de no tener aquí, cuando me faltas
tus manos estrechas sobre mis caderas.

Y solo otro día, o quizás otra vida
es ahora todo lo que yo te pregunto
una vuelta o quizás sólo un escape
qué yo regalos un sueño, o que sea acabada.

Y como en un presente que no sea mañana
pregunto que me conduzca a ti o que me alejas
el recuerdo de nosotros en muchos instantes
qué nos han visto junto como amantes.


Un altro amore, un'altra vita (tango x due).

E sono un passo, un alito, un rumore
la stanchezza, la quiete e il dolore
che spendo parole senza senso
e chiudo porte a questo amaro sentimento.

E mentre m'addormento sopra il mio cuscino
come fossi distesa in un bel giardino
chiedo d'averti sempre a me vicino
svegliarmi accanto a te ogni mattino.

E l'uno dopo l'altro senza posa
lascio cadere i petali della mia rosa
al vento dei giorni che ogni sera
sbatte il mio cuore in mezzo alla bufera.

E come un fantasma di scene già viste
m'aggiro come una bambola solitaria e triste
che come uno straccio tu ancora scuoti
sul letto disfatto dei miei giorni vuoti.

E invano cerco nel tuo silenzio
quel parlare d'amore che non ha più senso
mentre vago nel labirinto della tua mente
in cerca di un amore irriverente.

E quel tanto che asciughi senza rimpianti
lacrime arse dei miei occhi stanchi
di non averti qui, quando mi manchi
le tue mani strette sui miei fianchi.

E solo un altro giorno, o forse un'altra vita
è tutto ciò che adesso io ti chiedo
una svolta o forse solo una via d'uscita
che mi regali un sogno, o che sia finita.

E come in un presente che non sia domani
chiedo che mi conduca a te o che m’allontani
il ricordo di noi due in molti istanti
che ci hanno visto insieme come amanti.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giorgio Mancinelli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: ’fragile’ (Pubblicato il 17/04/2019 06:30:43 - visite: 29) »

:: Pasqua (Pubblicato il 10/04/2019 06:50:02 - visite: 29) »

:: Mantra - OM (Pubblicato il 09/04/2019 05:27:42 - visite: 30) »

:: ’flamen / soffio’ (Pubblicato il 01/04/2019 05:57:35 - visite: 70) »

:: ‘evocazioni’ (Pubblicato il 24/03/2019 11:38:36 - visite: 66) »

:: ‘canto corale’ (..a Edvard Munch) (Pubblicato il 16/03/2019 06:39:23 - visite: 73) »

:: ‘congiungimenti’ (Pubblicato il 05/03/2019 07:56:06 - visite: 80) »

:: ‘abbandono’ (Pubblicato il 26/02/2019 17:51:47 - visite: 75) »

:: ‘mare d’inverno’ (Pubblicato il 11/02/2019 16:16:13 - visite: 91) »

:: ’pari intervallo’ (Pubblicato il 08/02/2019 02:05:13 - visite: 97) »