Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
21 marzo - Giornata Mondiale della Poesia: La Poesia, i Poeti #poesiapoeti »
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATI I NOMI DEI FINALISTI
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore č soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 994 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Mar 16 19:40:29 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Senza titolo

di Ninnj Di Stefano Busą
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 17/08/2013 18:38:52

 

******

 

Scolora come un calzino smesso

il senso della vita.

Non possediamo il suo significato,

la frenesia ci lascia un segno.

Qui o altrove tutto è appuntato al cuore,

quanto basta poi di una bellezza acerba

è solo marginale: il bandolo è breve,

la notte una scommessa che non lascia

vincitori, e stringe la ruga sull’asfalto,

la strada illuminata dal lampione,

un cenno appena di saluto. Eppure,

tutto ti attraversa e tu resti come un fascio

di meduse aggrovigliate,

perché lo sguardo abbraccia le bonacce,

le ore che non strappano i tuoi fogli,

e riscrivono la vita che ti passa accanto.

Tutto è provvisorio, già lo nega

il lampo dei tuoi occhi, quando distanzia

la luce dalle ombre.

 

Ninnj Di Stefano Busà


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di pił vai alla pagina personale dell'autore »]

Ninnj Di Stefano Busą, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Un altro inverno (Pubblicato il 18/02/2016 22:26:39 - visite: 542) »

:: L’Inverno (Pubblicato il 17/02/2016 22:53:24 - visite: 461) »

:: Appena un verbo (Pubblicato il 29/10/2014 16:25:37 - visite: 629) »

:: Un varco tra le stelle (Pubblicato il 29/10/2014 16:10:07 - visite: 432) »

:: Ellittiche stelle silloge vincitrice de IL PORTONE (Pubblicato il 05/10/2013 20:41:53 - visite: 1079) »

:: Nuovi profeti (Pubblicato il 30/09/2013 17:55:45 - visite: 757) »

:: Tra fughe e derive (Pubblicato il 31/08/2013 16:32:52 - visite: 779) »

:: Nel calco (Pubblicato il 26/08/2012 18:10:25 - visite: 843) »

:: La clessidra (Pubblicato il 19/08/2012 12:06:31 - visite: 1054) »

:: Ti ascolto L’avanzata delle ombre Come allora (Pubblicato il 18/08/2012 17:10:44 - visite: 848) »