Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
ANTOLOGIA PROUSTIANA 2019: UNA NOTTE MAGICA | partecipa
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie"
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 868 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue May 14 17:30:02 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

senza titolo

di Fabiana Grasso
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 30/11/2013 16:29:30

la grandezza nei dettagli
respira apatia della parola grazie
un disamore del testo
morosità affettiva di pensare
che ammanta la logica di scriverti
l'idea è ancora di caderti tra le dita

non sei
non ricordi il rimedio alla vista
voglia di accendere il sangue
un fragore impigliato
l'incastro dove ci sei anche tu, imperfetto
pieno di voci e vivo di silenzi

mi appoggio alle mani
misura del mio passare reale
del mio timore
dietro te la persona
ha scavato il ghiaccio così tanto
che il luogo non si è mai rimarginato
da entrare in inverno, il tuo

nelle ossa spaccate dagli anni
raccolgo camicie bianche fuori dai cassetti
la pazzia lavata con spugna ruvida
è in caduta libera di confessioni
che non arrivano mentre leggo solo la fine
vedo che il sole si muove
mi trattiene una spina dorsale
ancora in vita.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Fabiana Grasso, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: luogo a procedere (Pubblicato il 18/11/2013 11:36:32 - visite: 784) »

:: senza titolo (Pubblicato il 28/10/2013 20:28:07 - visite: 874) »

:: Vuoto (Pubblicato il 09/09/2013 12:30:08 - visite: 762) »

:: un atto estivo (Pubblicato il 22/08/2013 18:24:54 - visite: 948) »

:: senza titolo (Pubblicato il 10/07/2013 16:00:58 - visite: 710) »

:: Se (Pubblicato il 11/06/2013 17:33:24 - visite: 824) »

:: Muro d’esterno (Pubblicato il 03/06/2013 16:36:06 - visite: 822) »

:: senza titolo (Pubblicato il 25/05/2013 15:54:20 - visite: 750) »

:: Appartenenze (Pubblicato il 21/05/2013 21:25:48 - visite: 931) »

:: Polvere (Pubblicato il 19/05/2013 11:02:19 - visite: 958) »