Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 414 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Apr 21 11:41:21 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La voce

di Roberto Maggiani
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/02/2018 19:33:28

 

Video: testo, voce, disegno e montaggio di Roberto Maggiani 

 

 

Nella terra e nel mare

c’è una voce che racconta di te

e segue la memoria dei padri

fino alle biforcazioni in cui la storia

cambia il suo corso

destando pace o guerra.

 

Tutti i punti di spazio e tempo

sono equivalenti

ma diversi in sentimento e azione.

 

Il Creatore non ha fatto disparità

tra il verde della foresta e il blu del mare

bensì diversità –

ogni dove ha necessità dell’altro dove

e il tempo che pare inesorabile

è in realtà equo e paziente

esso elude la mente e fugge

poiché è essa stessa a generarlo

interpretando come scorrere

ciò che invece è evolvere

da posizione a posizione.

 

Si svelano nuove forme

e totalità più ampie –

la passione che ne deriva è fluida

come acqua in un vagone in corsa

oscilla tenace e snella nella sua

legge di natura –

per quanto appaia prigioniera –

imbottigliata.

 

È la bellezza del mondo

che ha la sua matematica ed è precisa

fin nel caos dei suoi meandri più reconditi –

prigioniera di regole senza principio.

 

Ma tu vedrai sempre la libertà

della terra e del mare

la morte adagiarsi sulle nostre membra –

mentre lieve e pesante

ci accompagna nel viaggio del Cielo –

trasforma il corpo in polvere

e conduce l’anima

fin nel grembo antico.

 

 

 

Poesia tratta da Scienza aleatoria, Roberto Maggiani, Lietocolle (2010)
 
 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Roberto Maggiani, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Proprio ora che (Pubblicato il 18/04/2019 12:06:04 - visite: 90) »

:: Uomo (Pubblicato il 23/03/2019 17:32:09 - visite: 116) »

:: Relax ad Auschwitz #GiornoMemoria (Pubblicato il 22/01/2019 16:58:06 - visite: 332) »

:: Ogni notte è santa (Pubblicato il 23/12/2018 17:45:12 - visite: 159) »

:: Natale... non laggiù tra le folle (Pubblicato il 22/12/2018 18:35:06 - visite: 138) »

:: Copertura e distorsione (Pubblicato il 01/11/2018 12:15:24 - visite: 153) »

:: Senza limiti o scadenze (Pubblicato il 31/10/2018 16:19:35 - visite: 192) »

:: Vita estrema (Pubblicato il 21/10/2018 11:53:10 - visite: 255) »

:: Bisogno di mani (Pubblicato il 06/09/2018 00:30:35 - visite: 323) »

:: L’antico tamburo (Pubblicato il 05/08/2018 12:20:30 - visite: 178) »