Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia Arte e Scienza: quale rapporto? (invia il tuo contributo entro il 15 gennaio 2020) Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 495 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Nov 9 03:22:30 UTC+0100 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La voce

di Roberto Maggiani
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/02/2018 19:33:28

 

Video: testo, voce, disegno e montaggio di Roberto Maggiani 

 

 

Nella terra e nel mare

c’è una voce che racconta di te

e segue la memoria dei padri

fino alle biforcazioni in cui la storia

cambia il suo corso

destando pace o guerra.

 

Tutti i punti di spazio e tempo

sono equivalenti

ma diversi in sentimento e azione.

 

Il Creatore non ha fatto disparità

tra il verde della foresta e il blu del mare

bensì diversità –

ogni dove ha necessità dell’altro dove

e il tempo che pare inesorabile

è in realtà equo e paziente

esso elude la mente e fugge

poiché è essa stessa a generarlo

interpretando come scorrere

ciò che invece è evolvere

da posizione a posizione.

 

Si svelano nuove forme

e totalità più ampie –

la passione che ne deriva è fluida

come acqua in un vagone in corsa

oscilla tenace e snella nella sua

legge di natura –

per quanto appaia prigioniera –

imbottigliata.

 

È la bellezza del mondo

che ha la sua matematica ed è precisa

fin nel caos dei suoi meandri più reconditi –

prigioniera di regole senza principio.

 

Ma tu vedrai sempre la libertà

della terra e del mare

la morte adagiarsi sulle nostre membra –

mentre lieve e pesante

ci accompagna nel viaggio del Cielo –

trasforma il corpo in polvere

e conduce l’anima

fin nel grembo antico.

 

 

 

Poesia tratta da Scienza aleatoria, Roberto Maggiani, Lietocolle (2010)
 
 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Roberto Maggiani, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Roberto Maggiani, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: I morti (Pubblicato il 31/10/2019 14:09:29 - visite: 131) »

:: Haiku? (Pubblicato il 27/10/2019 11:20:07 - visite: 118) »

:: Minutaglie^ (Pubblicato il 06/09/2019 18:32:26 - visite: 218) »

:: Disguidi spaziotemporali per il Bois de Boulogne (Pubblicato il 14/07/2019 09:35:00 - visite: 318) »

:: Rivisitazione matematica di “L’infinito” di Giacomo Leopardi (Pubblicato il 22/06/2019 16:16:03 - visite: 327) »

:: Proprio ora che (Pubblicato il 18/04/2019 12:06:04 - visite: 252) »

:: Uomo (Pubblicato il 23/03/2019 17:32:09 - visite: 232) »

:: Relax ad Auschwitz #GiornoMemoria (Pubblicato il 22/01/2019 16:58:06 - visite: 490) »

:: Ogni notte è santa (Pubblicato il 23/12/2018 17:45:12 - visite: 232) »

:: Natale... non laggiù tra le folle (Pubblicato il 22/12/2018 18:35:06 - visite: 199) »