Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Articolo
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 270 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Jul 11 13:30:13 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Con Maggiani la scienza alimenta la poesia

Argomento: Letteratura

Articolo di Maurizio Cucchi 

Proposta di Roberto Maggiani »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 08/09/2018 18:43:49

 

Con Maggiani la scienza alimenta la poesia

Maurizio Cucchi su Agorà inserto culturale di Avvenire (7 settembre 2018)

 

Poesia e scienza parrebbero realtà inconciliabili e molto spesso, in effetti, hanno viaggiato su terreni lontanissimi, e soprattutto i poeti hanno in genere mostrato una ingiusta indifferenza rispetto ai valori della ricerca scientifica. Eppure gli stessi scienziati elaborano a volte espressioni poetiche, come l’impareggiabile “orizzonte degli eventi”. A questo proposito, come non ricordare Edgar Allan Poe e il suo celeberrimo Una discesa nel Maelström, dove il viaggio verso il terribile gorgo dei marinai norvegesi sembra un’avventura verso un buco nero, oltre, appunto, lo stesso orizzonte degli eventi. D’altra parte poesia e scienza hanno senza dubbio qualcosa in comune, e cioè il viaggio continuo e ineludibile per chi lo compie verso una profondità di ricerca, anche se praticato con mezzi e fini diversi. È necessario allora ricordare, in poesia, l’opera notevole, edita da Einaudi, di Bruno Galluccio, napoletano, laureato in fisica, mentre nell’incontro vivo tra i mondi si attende l’uscita delle poesie di Brunello Tirozzi, un fisico accademico che riesce nell’impresa di testimoniare in versi tratti del suo percorso scientifico e di aprirlo al reale quotidiano. Pensavo a tutto questo leggendo il nuovo libro [Angoli interni, Passigli Poesia] di Roberto Maggiani, cinquantenne laureato in fisica, che così esordisce: “Dalle molecole alle cellule / aumenta la complessità in riduzione di entropia / fino a comporre – / con antichissime istruzioni / dalla fabbrica dei viventi – / un uomo”. Il suo disegno, internamente molto articolato, è quello di un viaggio esistenziale nella piena, acuta consapevolezza della nostra materialità, nella meraviglia delle sue innumerevoli combinazioni interne, e nell’insorgere continuo di nuovi interrogativi: “Molecole del mio gatto / prima di legarvi nella sua carne / dove stavate – cosa eravate - / foglia o intestino di carne?”.

Maggiani potrebbe, a mio parere, forse ancor più riflettere e agire su scelte di stile e sull’economia della forma poetica, ma il suo è certo un libro che coinvolge in quanto percorso fitto di pensiero attivo, che si rivolge alla divinità stessa: “Dio, vorrei parole simili alle tue”, nella piena attenzione ai particolari, ma sempre stimolanti, rapporti tra scienza e poesia, da lui stessi vissuti in prima persona: “Vado da Scienza e Poesia / con una mela tra le mani divisa a metà – / è la mia offerta alla loro unione”. Non vorrei troppo anticipare di questo suo lavoro insolito per la nostra poesia, ma proprio per evidenziare quanto il pensiero scientifico possa entrare nella dialettica poetica e nel suo più alto respiro, cito ancora: “L’entanglement quantistico / fa seriamente pensare / che la mente possa essere influenzata / da particelle in coerenza quantistica / con quelle del cervello / ma situate altrove – / Ecco perché qualche volta / posso dire di avere Saturno contro”. Un modo di pensare scientifico può arrivare dentro i rivoli della nostra quotidianità, ben fuori dai luoghi comuni, e alimentare l’espressione poetica.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Roberto Maggiani, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Roberto Maggiani, nella sezione Proposta_Articolo, ha pubblicato anche:

:: [ Storia ] L’omocausto dimenticato #GiornoMemoria , di Alessandro Bovo (Pubblicato il 27/01/2019 12:42:30 - visite: 136) »

:: [ Letteratura ] La bellezza non si somma: su Il Convivio , di Maurizio Soldini (Pubblicato il 02/07/2015 19:13:02 - visite: 1198) »

:: [ Fisica ] Due futuri per spiegare il misterioso passato del tempo , di Lee Billings (Pubblicato il 13/12/2014 21:33:23 - visite: 1037) »

:: [ Società ] Il mio Muro di Berlino , di Haruki Murakami (Pubblicato il 11/11/2014 00:22:52 - visite: 1508) »

:: [ Letteratura ] Sguardo , di Giuseppe Grattacaso (Pubblicato il 12/10/2014 13:19:37 - visite: 939) »

:: [ Letteratura ] Poesia di visione e sentimento sulle cose della vita , di Maria Pia de Martino (Pubblicato il 11/04/2014 00:15:24 - visite: 1834) »

:: [ Letteratura ] La bellezza... su Poesia 2.0 , di Annamaria Ferramosca (Pubblicato il 09/03/2014 17:26:38 - visite: 1130) »

:: [ Scienza ] Libero arbitrio, dieci errori concettuali , di Sabine Hossenfelder (Pubblicato il 06/01/2014 00:25:30 - visite: 1505) »

:: [ Letteratura ] La crisi di religiosità che attraversa il mondo , di Michael Shermer (Pubblicato il 29/12/2013 14:58:15 - visite: 1177) »

:: [ Scienza ] L’Universo arcobaleno , di Clara Moskowitz - Le Scienze (Pubblicato il 13/12/2013 15:56:08 - visite: 1231) »