LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Adielle
L’incudine e la mongolfiera

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Hai lasciato la porta aperta

sulla cima del monte

hai cancellato le tracce

tagliato capelli e unghie

hai affilato i denti per morsi secolari

le vene che facessero il verso al corso del fiume

hai aspettato tanto che cadesse nel vuoto

un candido saluto

poi hai rincorso a valle la sua pallida eco

hai visto bene la forma del mio corpo

troppi nodi che non hai voglia di sciogliere

perchè la bruttezza inaudita c'è chi la lega 

ma non chi l'accoglie se di bellezza educata indossa il cappio dolce

così le parole d'amore sono solo parole

non barattano fatti d'amore

con qualche sorriso di carta

ma fino a quando ci saranno stagioni da ricordare

il peso della solitudine sarà una variabile

da considerare come il traffico o una pioggia improvvisa

a vuotare il calice d' implacabili distanze;

i rami dell'albero, la grotta quella volta

il porticato quell'altra, cemento a perdita d'occhio

di falangi armate a colonna pur di non bagnarsi

muovere guerra a gravide nuvole

soffocare il mondo stringendo i pugni e poi

lasciare libere le mani dagli agguati 

del tempo che ci rimane impigliato tra le dita

ad istruirci sulla nostra capacià di eludere gli oracoli.

Perchè sei bella di una bellezza che ti basta ad esser viva

io no, ho bisogno di stratagemmi, di opportuni tendini

argani, arcani argini alla mia deriva

spezzati fremiti e respiri

aridi insonni giochi e privazioni dalle punte di ferro

chiodi e braci di fuoco, nei miei sogni di fachiro:

come un'incudine appesa ad una mongolfiera

reduce orfana di qualunque martello.

 

 

 

 Adielle - 21/08/2014 09:45:00 [ leggi altri commenti di Adielle » ]

Grazie Robert Harley Pirsig, un caro saluto.

 Adielle - 21/08/2014 03:24:00 [ leggi altri commenti di Adielle » ]

Grazie Cristina.

 Cristina Bizzarri - 20/08/2014 21:29:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

In un libro di carta

In un libro di carta
che odori di carta,
da tenere sul comodino o nei suoi dintorni
e in certi giorni
non necessariamente di pioggia
aprire dove capita,
facendo frusciare le pagine sottili.
E a ogni pagina essere sorpresi,
colti alla sprovvista,
stupiti e felici di saper leggere e di capire
anche solo sentendo, con-te-sentendo.
Vorrei questa "pagina",
la vorrei di carta.
Magari ne rileggerei delle righe,
o ci farei volare sopra lo sguardo.
Vorrei questa poesia in un libro.
Di carta.

 Robert Harley Pirsig - 20/08/2014 18:25:00 [ leggi altri commenti di Robert Harley Pirsig » ]

!Ahi, Señor Lorenzo: l’increíbles de las uñas es que si cambia el faquir, las uñas terminan en el muro... o en la cruz!

Por ADL: Niño, tu es muy pulido y vocal: conservate asì.

 Lorenzo Mullon - 20/08/2014 11:06:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

Te ne dimentichi perché ~ senza perché, senza voler spiegare niente, parlando solo per esperienza ~ la tua mente vuole dimenticare, per proseguire in un percorso necessario
A tempo debito te lo ricorderai, di quel punto di vista

 Adielle - 20/08/2014 11:00:00 [ leggi altri commenti di Adielle » ]

Grazie Nando,l’immagine del martello legato ad una mongolfiera è un tatuaggio che porto con orgoglio sul polpaccio sinistro e l’interpretazione che ne dai tu mi pare corretta, quello che mi affascina è che non sai mai se l’incudine tirerà giù la mongolfiera o la mongolfiera continuerà a tenere per aria l’incudine, oscillazioni di senso. Ciao, buona giornata anche a te, un caro saluto.
Ciao Lorenzo, hai ragione, il punto di vista è fondamentale e spesso me ne dimentico. Ciao, un caro saluto

 Lorenzo Mullon - 20/08/2014 09:02:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

l’incredibile del fachiro è che se cambi prospettiva persino i chiodi possono diventare un fantastico tappeto

 Nando - 20/08/2014 07:07:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

"Perchè sei bella di una bellezza che ti basta ad esser viva":
Mi rivolgerei con questo splendido verso a questa tua poesia, un gioiello tra le tue migliori.
Interessante, poi, l`immagine nella chiusa, con il binomio incudine - mongolfiera: pesantezza dell’io e leggerezza dell’amore? O dei sogni d’amore?

Ciao Adielle, buona giornata.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.