LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Adielle
Preghiera del brancolante

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Energia dei Primordi che tutto hai creato

pur non essendo mai stata,

Legge delle Reincarnazioni Universali

aiutatemi ad essere buono a non fare del male,

conducete la mia vita verso l' Amore che tutto perdona per sempre

e sa farsi perdonare

Linfa di Linfa, Luce Pura di Pura luce

estremo approdo di ogni vertigine

perchè sono un brancolante, che ad ogni passo perde la strada di Casa

e il senso della Vita Etica.

 

(Anche chi come me non conosce dio e si confonde

ha bisogno di pregarlo selvatico, almeno alla svelta?).

 

Poi si va sul personale:

 

Liberatemi dal male che mi maledice

questa paranoia spaventosa

o rivelate l' arcano che produce

cambiando la realtà in mio favore

o entrambe le cose.

 Adielle - 03/02/2017 01:33:00 [ leggi altri commenti di Adielle » ]

Scusatemi, non so se sia giusto rendere pubblico quello che scrivo quando sono così alterato, fino ad ora credo mi abbia aiutato ma non sono più sicuro di niente. Penso spetti agli altri dire se sono un poeta o no, intimamente io penso di si, lo spero. Grazie Lamekis, un caro saluto.

 Lamekis - 02/02/2017 23:05:00 [ leggi altri commenti di Lamekis » ]

Ti prego, caro, va oltre te stesso, abbi ancora e sempre coraggio!

"Ma fin est mon commencement
Et mon commencement ma fin
Est teneure vraiement

Ma fin est mon commencement.
Mes tiers chans trois fois seulement
Se retrograde et einsi fin.

Ma fin est mon commencement
Et mon commencement ma fin."

Sei poeta! No-o?

 Adielle - 02/02/2017 19:57:00 [ leggi altri commenti di Adielle » ]

Tu pensa che "La fine è il mio inizio" è forse l’ultimo libro che ha letto mio padre prima di morire, il libro l’ ho inserito anche in un cortometraggio girato (io soggetto e sceneggiatura) per un corso di aiutoregia (abbastanza farlocco a dir vero) a cui proprio mio padre acconsentì che partecipassi a Roma. Tiziano Terzani che mito! (per quel poco che lo conosco). Non credi che io sia troppo giovane per morire? Ma si è mai troppo giovani per desiderare la morte? I casi di cronaca. Tu dici male che va proprio male che va puoi sempre morire per rinascere ma siamo al limite della metafora. Io pensavo piuttosto ad una fuga se la guarigione risultasse impossibile. Ho ricordi confusi. Quando scrivo mi sento meglio. Grazie, ciao, un caro saluto.

 Cristiana Fischer - 02/02/2017 19:01:00 [ leggi altri commenti di Cristiana Fischer » ]

carissimo... la tua fine è il tuo principio, come scrisse quel tale, avvicinandosi

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.