LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Franca Colozzo
Destino ingrato - Sad Destiny

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

 L'immagine può contenere: 1 persona

 

DESTINO INGRATO

 

Nella stagnante quiete

fugge il pensiero

verso terre straniere.

Cinereo è il mare come cielo

sospeso sulla calma

piatta di sopore.

 

Tace il gabbiano

sull'impervio scoglio,

sentinella di solitarie ore.

Grava aria mesta

sopra un mare 

foriero di tempesta.

 

Langue il mio cuore

per il destino ingrato

d’un popolo negletto

dalla storia. In Kashmir

la guerra paventata

or incombe su cotanto dolore.

 

 

§§§

 

 

SAD DESTINY

In stagnant stillness
my thought runs away
to foreign lands.
The sea is like a sky
suspended on calm
of a flat slumber.

 

A seagull is silent
on the impervious rock,
sentinel of solitary hours.
Pretty heavy air
above the sea 
harbinger of a storm.

 

My heart suffers
for the thankless fate
of a neglected people
from history. In Kashmir
the feared war advances
upon unheeded pains.

By Franca Colozzo

 Franca Colozzo - 13/09/2019 23:12:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Grazie Salvatore, scusami per il ritardo con cui ti rispondo, ma sono completamente assorbita da una conferenza internazionale in Pakistan al fine di risvegliare le coscienze sopite, ammesso di riuscirci.
Pare che l’indifferenza generale domini il mondo. Un affettuoso saluto a te, compagno di cordata, sempre giovane nello spirito come si evince dalle tue poesie. Buona notte.

 Franca Colozzo - 10/09/2019 00:13:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Sabina, ritrovarti nuovamente qui mi ha colmato il cuore di gioia. Ho pensato che tu fossi oberata da impegni come’è successo anche a me.
Come vedi ho preso a cuore la situazione del Kashmir, dal momento che i titoli assegnati devono essere meritati e rispettati. Essere vice chairperson del Consiglio dell’INSPAD (www.inspard.org) mi ha portato a scrivere articoli sul loro sito, nella TV inglese "Word News UK", etc.
Mi piacerebbe nominarti Global Goodwill Ambassador, perchè penso che un poeta sappia esprimere meglio degli altri sentimenti ed emozioni, recando con sé quell’aura di umanità dolente, ma nobilitata dalla passione per la scrittura.
Il nostro tempo limitato dalla guerra deve essere riscattato dalla Pace.
Spero di leggere presto le tue poesie. Un abbraccio affettuoso.Buona notte.

 Sabina Spielrein - 09/09/2019 22:22:00 [ leggi altri commenti di Sabina Spielrein » ]

In una utopica prospettiva pacifista, l’assurdità di trascorrere questo nostro tempo limitato nella guerra o in qualsiasi tipo di conflitto violento, spesso incoraggiato dalle macchinazioni di politici. C’è il dolore e l’eterna speranza che senza confini possa essere soltanto la pace.

Un grande abbraccio carissima Franca, con affetto immutato.

 Franca Colozzo - 09/09/2019 20:54:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Mi scuso per il ritardo con cui ti rispondo, Salvatore, ma sono stata molto impegnata in questi ultimi giorni. L’attuale situazione di emergenza umanitaria, causata dal coprifucoco da parte indiana in Kashmir, mi sta prendendo a tal punto che non parlo di altro, come puoi constatare anche dalle mie poesie.
Ti ringrazio del gradito passaggio. Ormai la questione sta prendendo una brutta piega con un assedio/coprifuoco che dura da più di un mese.
Ci sono manifestazioni in Francia ed in altri paesi. La pace sembra allontanarsi sempre più dal nostro mondo quando latenti e insolute situazioni (Yemen, Siria, etc.) restano sospese nel limbo delle buone intenzioni. Ti auguro una buona serata. Buona notte.

 Salvatore Pizzo - 06/09/2019 03:55:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Questi tuoi versi molto sentiti, mia cara Franca, mi fanno risaltare ancor più la paradossalità di questo inizio di millennio. Più sembra farsi impellente trovare un equilibrio tra gli stati ed al loro stesso interno, per permettere una comunione generale di intenti, al fine di salvare noi stessi ed il pianeta da una fine atroce, quale quella dell’incombente cambiamento climatico, più le unioni di stati sembrano frantumarsi e gli stati stessi dissolversi, nonostante la volontà neosovranistica cerchi di prenderne possesso. Esempio lampante di questo sconvolgimento è rappresentato proprio dalla svolta autoritaria dell’India nazionalista in Kashmir: quando si giunge a togliere libertà vuol dire che si è vicini alla disgregazione. Perchè una nazione forte non teme l’autonomia, Anzi fa in modo di esaltarla, traendone un beneficio per tutte le componenti nazionali.
Grazie anche per l’accento da te posto sulla questione.
A te l’augurio per una notte di sogni felici

 Franca Colozzo - 04/09/2019 23:33:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Grazie Graced e Lino per il vostro gradito passaggio. C’è troppo dolore su questa Terra provocato spesso dalla sete di denaro e di potere da parte degli uomini.
La natura ci osserva indifferente dall’alto della sua bellezza, a volte smagliante a volte malinconica, ma sempre ammaliatrice. Troppe sciagure, la Siria in primis insieme allo Yemen, giacciono nel dimenticatoio della storia. Un caro abbraccio. Buona notte.

 Lino Bertolas - 04/09/2019 11:56:00 [ leggi altri commenti di Lino Bertolas » ]

Versi non retorici per tragedie annunciate e da noi dimenticate. Grazie per alzare la tua voce a ricordarci questo. Un saluto.

 Graced - 02/09/2019 17:56:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

Purtroppo, il pianeta non ha pace e mai un minuto di quiete, anche il terzo mondo è un pullulare di guerre, di cui, ormai, la tv non ne parla. Spiace per le povere popolazioni costrette a vivere sempre sotto la sferza della belligeranza a causa sei loro governanti che, coltivano i loro interessi a scapito della popolazione sempre più stanche e sfiduciate. Versi accorati che mettono a nudo la gravità delle inermi popolazioni. Ti auguro un sereno pomeriggio con un abbraccio affettuoso, Franca,Grazia!

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.