LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di cristina bizzarri
Cuore di silenzio

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Gianluca Corona - Le parti, 2011

 

Padre,

mia ferita, mio specchio -
in me un'eco al tuo pianto

ininterrotta 
come il taglio scavato nel sasso,
secca

come il fossile che vegliano

decrepite, mitiche memorie.

Ascolto la tua voce sorridente
e dolorosa,

fingendo, come sempre, 
solo più immobile nel vento -
vento blu cupo dell'estate
ebbra di mare

e sconfinato inganno.

 

Fingo un altrove a te lontano,

attenta

a non cadere nella fitta rete 

che mi tessi attorno,

se gioco
con la benda che m'acceca 
quando mi chiami

e - sorda - non rispondo.

 

 

Non più regina

in questa buia casa,

umiliata

nel fervore dei comuni affanni,

madre,
sbatti le ali inquieta e silenziosa,
tu che irradiavi bianca

di fiero splendore 

i miei tenui giorni.
Leonessa

supina al richiamo del sangue

afferri parole trepidanti

e le divori -
poi giaci cupa

all'ombra di te stessa.

Grande sfinge

di dolcezza e rancore,

albero gravido di amari fiori,

arca immobile

nella mia disfatta memoria, 
ancora fiammeggi la mia vita 
di deposto amore.

 

 

Sei me

piccola carne,

sangue che non corse,

ma si perse -

figlia,

cuore di silenzio.

 cristina bizzarri - 05/11/2018 18:06:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

Gil: se tu dici che è poesia ci credo, perché di te mi fido. Almeno ne è un tentativo. Chissà.
Jacob: leggi bene sì, molto bene. Sono i grandi amori della mia vita che ora non sono più. (Qui). L’amore spesso è ferito, anche se è immenso come quello per i miei genitori. O struggente, addolorato e dolorosamente colmo di vuoto, come quello per chi abitò il mio corpo, dopo nove mesi lo attraversò e non rimase. Grazie a voi.

 Jacob l. - 05/11/2018 16:03:00 [ leggi altri commenti di Jacob l. » ]

Un grande affresco; vi leggo amore, dolore e anche disinganno.
"... grande sfinge di dolcezza e rancore..", ma di dolcezza colma è la poesia. Bella, senza dubbio.
Jacob

 Gil - 05/11/2018 06:51:00 [ leggi altri commenti di Gil » ]

Sì, siamo di fronte alla Poesia ovvero abbiamo superato la sua soglia: vi siamo entrati (ma chi mi ha preceduto ha detto meglio e con autorità.

 cristina bizzarri - 03/11/2018 21:40:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

Rosa Maria, che conforto e che speranza mi infonde il tuo commento! Grazie.

 Rosa Maria Cantatore - 03/11/2018 17:08:00 [ leggi altri commenti di Rosa Maria Cantatore » ]

ho letto: e la mia ammirazione per tanta profondità d’ispirazione e d’espressione poetica è diventata sterminata (già era grande).

Tre meravigliose poesie sui morti e sui vivi. Sui vivi, soprattutto.

 cristina bizzarri - 02/11/2018 19:59:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

Grazie a te, Graced, per la tua generosità.Un abbraccio.

 Graced - 02/11/2018 19:15:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

Immenso testo: trasuda spiritualità! Grazie.

 cristina bizzarri - 02/11/2018 14:48:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

Ferdinando, Laura, Marina: mi è caro ogni vostro passaggio. Qui, siamo quello che sentiamo, e non ne abbiamo paura.

 Marina Pacifici - 02/11/2018 14:35:00 [ leggi altri commenti di Marina Pacifici » ]

Struggente dall’inizio alla fine.
Molto piaciuta. Un caro saluto.

 Laura Turra - 02/11/2018 12:28:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Magnificat!

 Ferdinando Giordano - 02/11/2018 10:45:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Giordano » ]

Eccoti qui, antologia. Da questi spartiti non fa che venire canto.
Grato a te.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.