LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Lorenzo Tosco
Mutandine per signora in seta pura

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Desiderata io l'avevo tanto
quella signora ch'era “bona” assai
ed alla fine mi concesse il vanto
di dire si al mio “tu me la dai?”

Venne la sera, e come per incanto
in camera da letto la portai
arrapato da tal furioso canto
di sesso, che nel cuor m'immaginai.

Cominciò col levarsi la maglietta
poi le scarpe, le calze e il reggiseno,
io ci avevo una voglia maledetta

e di libido n'ero proprio pieno.
Per ultima si tolse la sottana...
ed ebbi allora sensazione strana.

E mi toccò, povero me, vedere
lei con un paio, si, di mutandine
che appena le coprivano il sedere
a strisce bianco- nere, le Juventine!

La Juve non è stata mai gradita
dalle mie parti, mi sparì possanza,
la mia bandiera scese dal pennone
e a terra s'ammosciò senza speranza.

“Tu torna un'altra volta, ahimè” le ho detto
“ed una cosa io ti chiedo sola,
se vuoi che il mio stendardo resti eretto
mettine un paio, ma che sian viola!”


Nota dell'autore:
Domani martedì si gioca Juventus-Fiorentina
E' risaputo che la maglia a strisce bianconere della Juventus non è davvero gradita in Firenze e provincia, per cui persino al cinema non si gradiscono i capolavori se sono in bianco e nero. E anche un indumento intimo a colori bianconeri, sia pur indossato da una bella signora, può provocare un rigetto... Il viola è invece il colore delle maglie della Fiorentina. Questa strimpellata erotica è composta da un sonetto classico e tre successive quartine.


 Franca Alaimo - 25/10/2011 15:14:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

La invii alla squadra del cuore...

 mauro Iozzi - 25/10/2011 11:00:00 [ leggi altri commenti di mauro Iozzi » ]

io non sono della juventus...ma detto tra uomini,me ne sarei altamente fregato delle mutande bianconere....bastava toglierle senza guardarle...
con simpatia
saluti

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
 
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.