Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Biografia di Franca Colozzo [ sito web ]

Sei nella sezione Biografie
aggiorna la tua biografia »

Pagina aperta 2923 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Oct 27 06:23:00 UTC+0100 2020

« indietro | versione per la stampa | segnala ad un amico »


 

E senti allora, se pure ti ripetono che puoi, fermarti a mezza via o in alto mare, che non c’è sosta per noi, ma strada, ancora strada, e che il cammino è sempre da ricominciare. (Eugenio Montale)

                                     BREVI CENNI BIOGRAFICI

 

 

 Franca Colozzo  è nata a Gaeta (LT), Italia, dove attualmente risiede.

Si è laureata, cum laude in Architettura presso l’Università "La Sapienza" di Roma con una tesi di laurea a carattere urbanistico sul Sud Pontino, con particolare riferimento alle problematiche del restauro e del riuso dei centri storici; ha conseguito nel 2007 un Master di II livello su Lifelong Learning System e Computer Science presso l’Università degli Studi di Cassino.

All'età di 21 anni ha pubblicato un libro di Arte, dal titolo:

"Il campanile del Duomo di Gaeta", edito, dall'Associazione “Centro Storico Culturale - Gaeta’’, presso la cui sede aveva  in precedenza svolto ricerche su testi storici antichi per la stesura di tesine universitarie ed allestito importanti mostre sotto l’egida della Soprintendenza alle Gallerie ed alle Opere d’Arte di Roma e del Lazio.

Dopo aver svolto diverse attività lavorative sia in qualità di architetto, libero professionista, che di docente a tempo indeterminato, è stata distaccata (dal 1996 al 2002), per conto del Ministero degli Affari Esteri, presso il Liceo Scientifico Italiano (I.M.I.) di Istanbul (TURCHIA).

Durante il settennio trascorso all’estero – anche grazie all'esperienza multietnica e multiculturale acquisita –  ha organizzato diverse mostre di Arte sia presso gli I.M.I., il Liceo delle Suore di Ivrea e l’Istituto Italiano di Cultura, sia presso alcune delle più prestigiose Università di Istanbul (Robert College, Galata Saray Lisesi, Yildiz Universitesi, sede dell’Ordine degli Architetti Turchi, ecc.).

Nel corso delle suddette esibizioni, ha cercato di dare il proprio modesto contributo alla diffusione dell’arte e della cultura italiana attraverso tematiche poetiche ed artistiche, approfondite durante la prassi didattica.

E’ stata, altresì, incaricata del M.A.E., di svolgere le funzioni di commissario esterno di Disegno e Storia dell’Arte, per l’ Esame di Stato: n. 2 volte presso il Liceo “L. da Vinci" del Cairo (EGITTO); presso il Liceo “G. Marconi" di New York (USA); e, nel 2011, presso gli I.M.I. di Istanbul (TURCHIA). Le difficoltà insite nel nuovo contesto l’hanno spinta ad apprendere la lingua turca presso l’Università “Tomer” di Istanbul, unitamente al perfezionamento delle lingue europee di sua conoscenza: francese, inglese, spagnolo e tedesco, presso i rispettivi Istituti di Cultura là presenti. Lo scopo essenziale di imparare i primi rudimenti della lingua turca era quello di adattarsi ad una società multietnica e di contribuire, attraverso la didattica, a gettare un ponte culturale tra due mondi (Occidente ed Oriente) così eterogenei tra loro.

    Da questo mix di culture è nata l’idea di pubblicare (1999) il catalogo bilingue: “Resimdeki Didaktik Sureç", ovvero “Il Percorso Didattico nel Disegno" con i disegni degli studenti degli I.M.I., e di contribuire ad illustrare un vocabolario trilingue (italiano, inglese e turco).

    Rientrata in Italia, a settembre 2002, ha cercato di trasfondere la personale sperimentazione estera nell’insegnamento presso istituti di una Scuola Superiore da poco rinnovata, attraverso mostre grafiche sul percorso artistico e progettuale dei suoi studenti liceali del Liceo Scientifico “L.B.  Alberti" di Minturno (LT) e del Liceo Linguistico/Pedagogico "M. T. Cicerone" di Formia (LT ).

Successivamente, ha pubblicato, nel 2006, l'opuscolo di poesie “Frammenti ", una raccolta lirica che affonda le radici in un passato lontano ed in uno più recente, confinato ai margini di un’adolescenziale gioia di vivere.

E’ stata, inoltre, selezionata, 2005, come E.N.D. OIB 1- BUILDING POLICY – GUIM 06/51, presso la COMUNITÀ EUROPEA DI BUXELLES  (BELGIO).

Da settembre 2011 si è ritirata dall'insegnamento, continuando ad esercitare la libera professione.  

Nominata Global Goodwill Ambassador, il 31/03/2018,   ad opera di Richard Di Pilla, fondatore dei GGA - Virginia, USA) ed in seguito GGA - Direttore Italia, è stata nominata Ambasciatrice di Pace INSPAD (Istituto di Pace e Sviluppo), una ONG registrata in Belgio e in Pakistan e di recente CEO della gemellata IHC 8International Harmony Council).

 

 

  PUBBLICAZIONI/CLASSIFICAZIONI

  in CONCORSI LETTERARI/MOSTRE

 

A livello di partecipazione a concorsi letterari e pubblicazione su siti di poesia, la sottoscritta segnala:

  • Vincitrice nel 1977 di borsa di studio conferitale dalla C.C.I.A.A. di Latina per tesi di Laurea sui problemi urbanistici dell’hinterland del sud pontino “Il problema del centro storico di Gaeta nell’ambito del sud pontino”;
  • Nel 1972, ha pubblicato, n.q. di autrice, il libro di Arte “Il campanile del Duomo di Gaeta”, edito dall'Associazione "Centro Storico Culturale - Gaeta”;
  • Nel 1972 ha collaborato, con altri autori, alle ricerche per il libro di Alberto Giordano “La cattedra Episcopale di Gaeta”, edito dal Centro Storico Culturale - Gaeta, 1972;
  • Ha partecipato all’allestimento di importanti mostre sotto l’egida della Soprintendenza alle Gallerie ed alle Opere d’Arte di Roma e del Lazio e contribuito alla redazione di vari cataloghi;
  • Ha pubblicato (Istanbul, 1999) il catalogo bilingue: “Resimdeki Didaktik Sureç”, ovvero “Il Percorso Didattico nel Disegno” sui disegni degli studenti degli I.M.I (Istanbul - Turchia) e ha contribuito con illustrazioni alla stesura di un “Vocabolario trilingue” (italiano, inglese e turco) - 1999;
  • Ha organizzato, durante il settennio 1996 - 2002, presso il Liceo Scientifico Italiano di Istanbul, diverse mostre di Arte sia presso gli I.M.I., il Liceo delle Suore di Ivrea e l’Istituto Italiano di Cultura, sia presso alcune delle più prestigiose Università di Istanbul (Robert College, Galata Saray Lisesi, YildizUniversitesi, sede dell’Ordine degli Architetti Turchi, ecc.);
  • Ha pubblicato, nel 2006, l'opuscolo di poesie “Frammenti ”;
  • Vincita 2° Premio Concorso Ottaviano, con la poesia “Ave Maria” - 2015;
  • Vincita 3° Premio Concorso “Spiga di Grano” - Salerno con la poesia “Primavera Araba” - 2015;
  • Segnalazione da parte dell’Associazione “La Luna e la notte” per la poesia “Notte stellata ”, anno 2105; 
  • Segnalazione da parte “La Luna e il Drago” per la poesia “Passeggiata marina”- 2015;
  • Attestato di merito nel Concorso Internazionale di Poesia "Altino" - 3A Edizione, 2016; 
  • Pag. personale sul sito www.LaRecherche.it  -    www.Pensierieparole.it
  •  Attestato di merito nel Concorso Internazionale di Poesia "Altino" - 3A Edizione 2016; 
  • Inserimento nell'Antologia Proustiana 2016 "Treni", pubblicata da "La Recherche" con    due poesie: “ La Littorina”  e  “Astratto vertice di noia” ed il racconto: “Diaspora   italiana";
  • Inserimento nell'Antologia "Proust n. 7 - Il profumo del tempo'', luglio 2017, con due poesie: "Il giardino dei ricordi"  "Mays - Maggio".
  • Inserzione nell'Antologia Proustiana "Cherchez La Femme-Proust en Italie" con la poesia "Torcello",    poems in foreige pubblicazioni di alcune poesie sui rifugiati sulle riviste online: el-ghibli.org/mare-nostrum; in Galaxi International, etc.

  • Etc.

Short English BIO

 

Dr. Arch. FRANCA COLOZZO  ̶  an Italian architect, writer, novelist, artist, poet, researcher, educationist, freelance journalist and Peace & Harmony activist ̶ is Chief Executive Officer (CEO) of International Harmony Council ~ IHC, Sister Organization of INSPAD ~ Institute of Peace and Development, in Islamabad (PAKISTAN), thanks to its President & CEO, Dr. Muhammad Tahir Tabassum.

During the seven years spentin Istanbul on behalf of the Italian Foreign Ministry, thanks to her multi-ethnic and multi-cultural experience, she published catalogues and organized exhibitions of Art at the Italian High School I.M.I., the Italian Institute of Culture and the most prestigious universities in Istanbul (Turkey).

Coming back to Italy in 2002, she conveyed her knowledge into the Italian teaching system through Art exhibitions about the artistic didactic path of her Italian High School students. She was selected, in 2005, as E.N.D. OIB1 expert, Building Policy - GUIM 06/51, at the European Community of Buxelles (BELGIUM).

Retired from teaching, she continues to practice as apart-timearchitect, painter and writer of poems, essays and novels, a freelance journalist.

She obtained a lot of professional and academic awards from recognized international organizations. Recently, her current focus is on writing articles, aphorisms, thoughts, essays, poems, etc., on Human Rights, Peace, environmental problems, refugees, women’s empowerment, education and health related programs, etc.

Nominated two years ago Global Goodwill Ambassador (GGA Director~ITALY) on behalf of the influencer Richard DiPilla (Virginia – USA), she is interested in humanitarian and pacifist issue

 

 Dialoga con Franca Colozzo / Commenta [ lascia un commento ] [Δ]

17 :: Lino Bertolas - 07/10/2019 21:31:00
[ leggi altri commenti di Lino Bertolas » ]

Grazie, Franca, per gli auguri ricevuti, tanto più apprezzati perché provengono da una persona che ama la poesia ma è anche sensibile e opera per il bene comune.
Ti auguro giornate a venire belle e proficue!

16 :: Rita Stanzione - 02/02/2019 19:14:00
[ leggi altri commenti di Rita Stanzione » ]

Gentilissima Franca, grazie di cuore per il tuo passaggio. Auguro anche a te di continuare sulla strada della poesia in bellezza e profondità. Un caro saluto e felice serata anche a te.
Rita

15 :: Lino Bertolas - 10/01/2019 17:12:00
[ leggi altri commenti di Lino Bertolas » ]

Grazie per le tue parole. Dette da te, fanno veramente piacere. Un saluto cordiale.

14 :: Laura Turra - 30/12/2018 19:44:00
[ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Carissima Franca, ti ringrazio infinitamente per gli auguri che mi hai lasciato nel commento al testo di Amina. Li ricambio di cuore. Che il Nuovo Anno sia di bellezza, di pace e d’amore per te e per tutti i tuoi cari. Un abbraccio

13 :: Franca Colozzo - 30/03/2018 14:36:00
[ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Ti ringrazio Arcangelo per avermi illustrato con dovizia di termini il significato della Pasqua e per gli auspici di serenità, gioia e luce che emergono dal tuo messaggio. Ricambio con simpatia e stima. Ti auguro una Pasqua serena, come spero sia la mia, in semplicità ed in sintonia con le piccole manifestazioni quotidiane. Franca

12 :: Arcangelo Galante - 30/03/2018 12:53:00
[ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

La Pesach, significa, in ebraico, “passerò oltre”, ed in inglese essa viene tradotta letteralmente con "pass over", contratta in Passover, per indicare la festa ebraica della Pasqua.
Il termine italiano "Pasqua", invece, deriva da un’erronea trascrizione in greco, pascha, che, per almeno due secoli, venne spesso interpretata come un riferimento alla Passione di Gesù.
In greco, infatti, "pascho" vuol dire "patire"; il termine passò successivamente in latino.
Ma il mio augurio, per questa Santa Pasqua, è che sia una giornata piena di luce, colori, amore, dolcezza e tanta gioia!

11 :: Arcangelo Galante - 03/03/2018 20:37:00
[ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Grazie per la qualità dei commenti lasciati ai testi, espressione di considerazione nei riguardi di un autore/ice, nonché di interesse verso uno scambio, utile a mettere le basi di una reciproca conoscenza letteraria e personale.
Ad maiora semper!

10 :: Arcangelo Galante - 01/01/2018 10:46:00
[ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Cara amica di condivise emozioni, è un sincero piacere, la tua presenza, in questo bel sito de La Recherche.
Lieto soggiorno e buona navigazione letteraria, anche nel nuovo anno, giunto in un battibaleno.
Un solare e più che mai amichevole saluto, colmo di simpatia letteraria. Sereno 2018!

9 :: Arcangelo Galante - 31/12/2017 19:42:00
[ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Auguri per un magnifico anno nuovo, all’insegna di sorprendenti opportunità, nonché di infinito amore incondizionato.
Grazie per l’attenzione dimostrata alle opere pubblicate.
Affettuosi saluti, carissima Franca.
Sereno inizio di un proficuo 2018. :-)

8 :: Arcangelo Galante - 28/12/2017 05:36:00
[ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Gentilissima Franca, il sito fa le bizze, in questi giorni. Pertanto, ti segnalo, la possibile mancata ricezione delle email inerenti ai commenti dei testi. M’auguro spesso che i miei sinceri commenti possano essere graditi. Nel caso volessi comunicare, non esitare a farlo in altra forma. Buon prosieguo letterario, con le parole e con il cuore.:-)

7 :: Arcangelo Galante - 20/12/2017 08:19:00
[ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Gioiosi auguri di buone feste, piene di sorprese piacevoli e ricche di entusiasmanti momenti, da condividere con le persone a te più care. Sereno Natale, all’intera famiglia tua.:-)

6 :: Giulia Bellucci - 10/12/2017 18:43:00
[ leggi altri commenti di Giulia Bellucci » ]

Ciao Franca. È con grande piacere che ho visitato la tua pagina e mi inchino perché vi ho trovato tanto lavoro e impegni di una vita, piena, e di una poesia che non può che essere vissuta. Sono registrata qui da meno di un anno e non so come, ma ho davvero letto pochissimo di te. E invece c’è tanto! Sono felice di essermi imbattuta nella tua ultima che mi ha condotto fin qui!
Un cordiale saluto!

5 :: Arcangelo Galante - 28/10/2017 11:21:00
[ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Un allegro saluto, carissima Franca. Gioisco nell’avere riscontrato la tua capacità di avermi compreso, pur se, un “artista” delle parole, giammai si smette di conoscere; ovviamente, lo scrivo con intento positivo. E siccome denoto, dalle pubblicazioni, la tua saggezza, non aggiungo altro, giacché, a buon intenditrice, bastano poche parole. Ti ringrazio per l’augurio che m’hai lasciato: lo serberò come un battesimo di benvenuto, per me, nel sito de La Recherche. Abbracciandoti, mi congedo..., per adesso!

4 :: Angelo Ricotta - 30/07/2017 11:42:00
[ leggi altri commenti di Angelo Ricotta » ]

Cari auguri.

3 :: Nando - 30/07/2016 20:48:00
[ leggi altri commenti di Nando » ]

Buon compleanno!

2 :: Franca Colozzo - 20/10/2015 20:12:00
[ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

During the seven years abroad,also thanks to the multi-ethnic and multi-cultural experience, she has organized several exhibitions of Art both at the IMI, at the Italian Institute of Culture and at the most prestigious universities in Istanbul (Robert College, Galata Saray Lisesi, Yildiz Universitesi).During these exhibitions, she tried to apply in the drawings and in the books her personal studies arising from the poetic and artistic teaching practice. The cultural differences between them were filled thanks to the publication, in 1999, of a Catalog of drawings and so on...

1 :: Franca Colozzo - 20/10/2015 19:59:00
[ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Franca Colozzo was born in 1951 in Gaeta (LT - ITALY), where she currently lives. She graduated with honors in Architecture, in February 1976, at the University "La Sapienza"
in Rome and achieved, in 2007, a Master Degree on New Technologies at the University in Cassino - Italy.
Winner of a scholarship by the Chamber of Commerce Latina (1977) for her thesis on Urbanism and on historical towns, she has written an Art book: "The bell tower of the Gaeta Dome”,published, in 1972, by the "Historical Cultural Center of Gaeta".