Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Eventi/Notizie/Comunicazioni
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 881 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Nov 22 18:52:52 UTC+0100 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Scampoli di vita

Comunicazione di Giuliana Campisi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti gli eventi proposti dall'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 01/10/2014 16:35:46

A breve in libreria “Scampoli di vita” di Mauro Berti - Società Il Ponte Vecchio

«Ma che storia era questa? […] – si chiede Mauro Berti nell’epilogo del suo libro – una
storia da niente e che aveva parlato di niente, ma distesa, sparsa e lunga, quanto il
tempo»: una provocazione e un’esaltazione insieme, perché il libro è una delle opere più
intense della memorialistica contemporanea.
Con una perizia affinata in un lungo esercizio di narratore – documentato da due preziose
raccolte di novelle, “Tra buche, sassi e praterie” (2009) e “A… B… C… storie di poco conto”
(2011) – Mauro Berti ordina le varie stagioni della sua vita, dall’infanzia sognante nello
stupore delle scoperte del mondo fino alla professione, inaspettata ed entusiasmante, di
ingegnere dell’IBM. In questo orizzonte, il narratore ci propone una complessa galleria di
situazioni personali e di figure di uomini e donne, tutte ravvivate da una prosa di
originale sapienza e da una partecipazione umana di particolare profondità: un racconto che
tocca uno dei suoi vertici nella finale evocazione della figura del padre, consegnataci in
pagine commosse, tra le più alte del libro [rc].

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giuliana Campisi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.