Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 878 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Jul 3 08:16:55 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Le désert de soirs

di Anna de Noailles (Biografia)

Proposta di Giuliano Brenna »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/01/2008

Dans la chaleur compacte et blanche ainsi qu'un marbre,
Le miroir du soleil étale un bleu cerceau.
Comme un troupeau secret d'aériens chevreaux,
La rapace chaleur a dévoré les arbres,
Palerme est un désert au blanc scintillement
Sur qui le parfum met un dais pesant et calme...
Les stores des villas, comme de jaunes palmes,
Aux vérandas qui n'ont ni portes ni vitrail
Sont suspendus ainsi que de frais éventails.
La mer a laissé choir entre les roses roches
Son immense fardeau de plat et chaud métal.
Un mur qu'on démolit vibre au contact des pioches;
Une voiture flâne au pas d'un lent cheval,
Tandis que, sous l'ombrelle ouverte sur le siège,
Un cocher sarrasin mange des citrons mous.
La chaleur duveteuse est faible comme un liège;
Sa molle densité a d'argentins remous.
le suis là; je regarde et respire; que fais-je,
Puisque cet horizon que mon regard contient,
Et que je sens en moi plus aigu qu'une lame,
Mon esprit ne peut plus l'enfoncer dans le tien.

je dédaigne l'espace en dehors de ton àme...

*

Il deserto delle sere

Nel marmo bianco e compatto della calura
lo specchio del sole spande un alone azzurro.
Col suo gregge invisibile di eterei capretti,
il caldo rapace ha divorato gli alberi.
Palermo è un deserto dal bianco riverbero
sotto una lastra di profumo greve e immota...
Alle verande delle ville, senza vetri né porte,
stanno sospese come freschi ventagli
le stuoie di palme ingiallite.
Il mare abbandona sulle rocce rosate
il suo caldo immenso fardello di levigato metallo.
Un muro vibra alla rovina del piccone;
una vettura segue, oziando, il passo del cavallo,
e intanto, sul suo trono, protetto da un ombrello,
il vetturino dagli occhi saraceni succhia un tenero limone.
La lanugine del caldo è leggera come il sughero,
nella sua morbida densità dai vortici argentini...
Eccomi, guardo e respiro; che fare, dunque,
se il mio spirito non può più riversare nel tuo
questo orizzonte che il mio sguardo contiene,
e che sento in me più acuto di una lama?

Ho in odio gli spazi che la tua anima non conosce...

(Traduzione di Renata Pucci di Benisichi)

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giuliano Brenna, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giuliano Brenna, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: Da una barca a vela #CherchezlaFemme , di Armando Saveriano (Pubblicato il 12/07/2018 09:12:32 - visite: 529) »

:: Laissez pleurer mon cœur entre vos mains fermées , di Marcel Proust (Pubblicato il 13/07/2013 12:40:20 - visite: 1357) »

:: cxvi , di Giovanni Stefano Savinio (Pubblicato il 01/06/2013 12:46:12 - visite: 1105) »

:: Sonetto de l’Asino , di Giordano Bruno (Pubblicato il 01/03/2010 15:36:52 - visite: 2096) »

:: A Zacinto , di Ugo Foscolo (Pubblicato il 06/03/2009 11:07:16 - visite: 1161) »

:: La tristesse dans le parc , di Anna de Noailles (Pubblicato il 06/01/2009 00:00:49 - visite: 1195) »

:: Sono la donna che si è svegliata , di Meena Alexander (Pubblicato il 19/11/2008 16:50:44 - visite: 1277) »

:: Chi sono? , di Aldo Palazzeschi (Pubblicato il 08/10/2008 15:39:47 - visite: 1153) »

:: L’automne , di Anna De Noailles (Pubblicato il 22/09/2008 14:17:35 - visite: 1229) »

:: El tango , di Jorge Luis Borges (Pubblicato il 14/05/2008 - visite: 2722) »