:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021: classifica
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1602 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Mar 29 23:28:31 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Chant Trompeur de la Lune et Fuite Royale

di cristina bizzarri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 21/09/2012 17:17:09

Ammanti onde d’asfalto e putridume
che invochi verso l’alto a rammentare
ombre rinate in curve di barlume
nel  tempo chiuso e crepuscolare.
D’incanti era suadente la collina,
se angelica compagna mattutina
le era l’arcatura di tua mente
che divagava in sconfinato niente
a ruota immaginaria d’infinito.
E il tempo ti sceglieva sua reggente.
Solo si può inseguire chi è fuggito.

Mentre ancora ti sta sorgendo un viso
immaginario, e immaginando vedi
nascere occhi a linfa di sorriso,
su nubi imprecisate muovi i piedi
parlando con te stessa eppure altra.
E in chant royal fai investitura scaltra.
A me regina e sola ancella, luna,
passaggio rovesciato oltre una cruna
dove non so distinguere l’ordito
datomi in trama a disvelar fortuna.
Solo si può inseguire chi è fuggito.

Quando è deserta carne il corpo, e solo,
a naufragare in gesti quotidiani
che migrano nell’aria in muto stuolo,
acqueo velame svela sogni vani.
Come perduta stella in altre rotte
ritrova sue compagne, tu di notte
mi indichi dall’alto eteree sfere
chiamate dal sestante a rimanere.
E su celeste oggetto punto il dito,
stornando l’orizzonte da chimere.
Solo si può inseguire chi è fuggito.

In luce di pensiero che sprofonda
fin dove s'era incatenato il sole,
ritrovi le tue ali nella fonda
tra ancore incagliate, dove duole
ancora come allora aver smarrito
l’origine di un canone infinito.
Ascolti pure note solfeggiare
congiunte nella scala a voci chiare.
Le unisce e le separa suono ardito
come amante si muta all’anulare.
Solo si può inseguire chi è fuggito.

Accarezzi una pelle evanescente
tra palpebre dischiuse nel godere.
Sul limite è rugiada trasparente
offrire questo dono al tuo piacere.
Ma in specchio opalino fa riflesso
silenzio su silenzio di se stesso.
Acini ignari d’ogni spremitura,
succo dolcissimo della natura,
danzate nel chiarore già svanito
che della luna è dono a sua sventura!
Solo si può inseguire chi è fuggito.

Fuite Royale

Solo si può inseguire chi è fuggito.
Ammanti onde d’asfalto e putridume
Mentre ancora ti sta sorgendo un viso.
Quando è deserta carne il corpo, e solo,
In luce di pensiero che sprofonda
Accarezzi una pelle evanescente.
Solo si può inseguire chi è fuggito.








« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore cristina bizzarri, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

cristina bizzarri, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Forse un sentire scrupoloso (Pubblicato il 19/02/2021 09:19:15 - visite: 122) »

:: Controcanto - con e per Laura Turra (Pubblicato il 02/02/2021 07:34:41 - visite: 73) »

:: La luce adesso è chiara (Pubblicato il 31/01/2021 17:59:45 - visite: 107) »

:: Way out - Una rosa rossa per l’immacolata (Pubblicato il 08/12/2020 20:00:00 - visite: 264) »

:: In tue ombre (Pubblicato il 23/10/2020 09:21:51 - visite: 156) »

:: Gocce (Pubblicato il 17/10/2020 10:29:02 - visite: 149) »

:: Masticando (Pubblicato il 30/09/2020 15:26:55 - visite: 230) »

:: Se non per stelle e per lumati chiostri (Pubblicato il 30/08/2020 19:58:43 - visite: 207) »

:: Bliss (Pubblicato il 31/07/2020 10:00:14 - visite: 305) »

:: I giorni di Dio (Pubblicato il 21/07/2020 14:48:50 - visite: 264) »