:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1366 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Sep 11 23:59:20 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Baudelaire line

di Lino Lista
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 25/04/2013 18:57:46

Oltre il confine duro del tangibile
esiste un bosco dove gli occhi ascoltano
e parlano i profumi, dove i fiori
son donne virtüose innamorate;
è la foresta che sorse dal Caos
sul limite tra il senno e la follia,
prìstina residenza degli archetipi
in cui la vita è sogno e il sogno è vita.
Divenne inaccessibile agli umani
quando fu perso il senso delle Forme,
smarrita l’empatia con la Bellezza,
confusa la parola dai Demòni;
è la foresta dove le radici
lambiccano l’essenza delle cose,
dove l’Amore è il fuoco che sostiene
mirti immortali e sempre fresche rose.
I cumuli di pietre del rumore
con polveri sottili hanno assordato
la vista dei viandanti, tronchi marci
ai margini del bosco prodigioso
sono scambiati per arbusti d’oro
e deviano il cammino dal sentiero
che all’albero conduce da cui stilla
la linfa dell’eterna primavera;
là dove le viole sono Vergini,
dov’è nei myosotis la memoria,
lungo una linea di virenti allori
sconfina qualche volta un buon poeta.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Lino Lista, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Lino Lista, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Noi voleremo (Pubblicato il 27/07/2018 19:04:31 - visite: 360) »

:: Ricordo di una donna (Pubblicato il 11/01/2018 12:31:28 - visite: 362) »

:: Europa demitizzata (Pubblicato il 14/11/2012 16:49:34 - visite: 1048) »

:: Al pianista di Roman Polanski (Pubblicato il 06/05/2012 17:27:32 - visite: 1400) »

:: Un fiume chiamato “Follia” (Pubblicato il 02/01/2012 21:31:32 - visite: 1104) »

:: Abu Ghraib (Pubblicato il 28/11/2011 00:13:38 - visite: 1133) »

:: Acini Sparsi (Pubblicato il 22/10/2011 18:10:49 - visite: 1145) »

:: Donna Bellezza (Pubblicato il 15/08/2011 15:34:42 - visite: 1226) »

:: I colori del cielo a Birkenau (Pubblicato il 31/07/2011 22:07:23 - visite: 1282) »

:: Dove tu credi (Pubblicato il 18/07/2011 10:26:19 - visite: 1315) »