:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021: classifica
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1534 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Apr 10 02:11:29 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Idiota o della Pienezza

di cristina bizzarri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 02/09/2013 22:20:59

Hans Holbein il Giovane - "Cristo nella tomba"

 

 

Idiota o della pienezza

 

                                                                 ἰδιώτης - colui che conduce una  vita privata,                                                                                                                                                            fuori della società e dai pubblici impieghi

 

                                               

 

                                                             Arrivò infine ad una conclusione straordinaria e paradossale: “Che importa se è 

 

                                                              una malattia?” concluse infine, “che importanza ha che sia una tensione anormale, 

 

                                                             se il risultato, se quel minuto di sensazioni rievocato e analizzato poi in 

 

                                                             condizioni normali si rivela armonia e bellezza al più alto grado, e dà un senso 

 

                                                             fino ad allora insospettato e inaudito di pienezza, di misura, di acquietamento e di 

 

                                                             trepida fusione di preghiera con la suprema sintesi della vita? 

 

                                         ("L'Idiota" di Dostoevskij)

 

 

 

 

 

“Sì, soltanto la mia disperata situazione :

 

creare dentro una lanterna di  ragione,

 

sì è dovere - ma con  lume d’intuizione -

 

e che  rifulgere di gloria  sia  rappresentato

 

sulla terra : un uomo, bello, sì  - intrepido -

 

di orgoglio ingenuo e smisurato, un’ idea

 

sì, sulla terra, qui, di bellezza piena ”.

 

 

 

ma da corteccia intrappolata

 

tendi le braccia e sono ancora rami

 

 

 

“infinito orgoglio e libertà sfrenata -

 

rischiare tutto, come alla roulette:

 

ecco  un che di sommesso ma penoso -

 

non indovini forse qui l’epilessia? 

 

e il volto? Non è forse calco a un cristo?

 

 

 

perché tutto questo stupore m’inquieta?

 

così ambigua la bellezza, mostro enigma

 

 

 

“un’aura lo incatena, grazia di epilessia,  

 

sublima e porge altissima preghiera  -

 

poi stringe,  libera da spine, slancia

 

fuori - il tempo, dov’è andato?-

 

salverà il mondo la bellezza!

 

 

 

cado

 

 

 

Miei piccoli Aglaja, Nastasja, e tu Ippolit:

 

Traditi, sì traditi da me cristo incompiuto,

 

E tu, del mio midollo amico sacro, scorri pure

 

Rogozin, non era  tempo di salvezza - ancora -

 

no non ancora - un seme, forse,  dopo.

 

 

 

Intanto scende un sipario di terra e il vento

 

ci trasporta insieme, tutti uguali -  tutti

 

davanti a quella tela, di Bellezza muti.

 

 

 

Per Alessandro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore cristina bizzarri, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

cristina bizzarri, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Forse un sentire scrupoloso (Pubblicato il 19/02/2021 09:19:15 - visite: 122) »

:: Controcanto - con e per Laura Turra (Pubblicato il 02/02/2021 07:34:41 - visite: 74) »

:: La luce adesso è chiara (Pubblicato il 31/01/2021 17:59:45 - visite: 108) »

:: Way out - Una rosa rossa per l’immacolata (Pubblicato il 08/12/2020 20:00:00 - visite: 264) »

:: In tue ombre (Pubblicato il 23/10/2020 09:21:51 - visite: 158) »

:: Gocce (Pubblicato il 17/10/2020 10:29:02 - visite: 149) »

:: Masticando (Pubblicato il 30/09/2020 15:26:55 - visite: 232) »

:: Se non per stelle e per lumati chiostri (Pubblicato il 30/08/2020 19:58:43 - visite: 208) »

:: Bliss (Pubblicato il 31/07/2020 10:00:14 - visite: 306) »

:: I giorni di Dio (Pubblicato il 21/07/2020 14:48:50 - visite: 265) »