:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021: classifica
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 2672 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Apr 10 00:46:09 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

E fui Papessa, solo nei Tarocchi

di cristina bizzarri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 14 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 12/10/2013 19:15:40

   

 Alessio Delfino - La Papessa            Paul Gauguin - Donna seduta

 

"Ma credimi: viene il momento in cui l'adorazione di Dio non sarà più legata a questo monte o a Gerusalemme, viene un'ora, anzi è già venuta, in cui gli uomini adoreranno il Padre guidati dallo Spirito e dalla verità di Dio. Dio è spirito. Chi lo adora deve lasciarsi guidare dallo Spirito e dalla verità di Dio". Giov., 4. 23-24

 

E fui Papessa, solo nei Tarocchi -

o quella volta per travestimento -

fui carta per temere la magia

che in altro mito appartenne a un dio

che Adam in terra fertile mutò -

sua costola fu imene per Ishah -

Eva di pianto, Eva di peccato

a generare sangue - sua virtù.

 

Così fui fatta donna, sesso muto

che sperma di Caino fecondò.

Ma poi furono papi i figli miei -

decisero che Vergine Maria

non peccò - madre sola di un dio

che non voleva copula ma parto,

doveva essere uscito da una donna

che pur terrena non conosca fallo -

né far cadere in fallo chi ne uscì.

 

Tu muta donna di fangose strade,

tu madre di mortali, non di dei,

ti inchini alla Madonna e la compiangi -

lei che un dio incompleto attraversò,

un dio che non poteva mai morire -

di morte solo un morso gli toccò,

se è ancora dio, se ritornò

a essere divino e a imperare

sul mondo dove ogni donna muore

lontano dai profumi degli altari -

lontano da correnti ascensionali -

sola, coi figli intorno o senza, sola,

con l'uomo a lei fedele, ancora sola -

se nel Mistero che le soffia intorno

non c'è una voce sola a dirle "ama,

se ami è solo questo il Sacramento.

 

Ti ha mentito l'uomo, per paura

che il vuoto che c'è in te sia anche suo.

Ha costruito un cerchio che separa,

si è posto al centro e traccia delle cifre -

ma verrà l'acqua, e le cancellerà".

 

Ora lo sai, Papessa, chiudi gli occhi,

non aver paura, non c'è peccato

in te se era tua l'immagine

dell'uomo arrivato fino al pozzo -

guardava insieme a te, giù nel profondo.

Forse anche tu non l'hai capito, forse

non l'hai capito fino in fondo. Adam

non ha compreso ancora il suo cammino, 

se in ogni sua orma ti calpesta,

se taglia e separa sé da te. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 14 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore cristina bizzarri, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

cristina bizzarri, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Forse un sentire scrupoloso (Pubblicato il 19/02/2021 09:19:15 - visite: 122) »

:: Controcanto - con e per Laura Turra (Pubblicato il 02/02/2021 07:34:41 - visite: 74) »

:: La luce adesso è chiara (Pubblicato il 31/01/2021 17:59:45 - visite: 108) »

:: Way out - Una rosa rossa per l’immacolata (Pubblicato il 08/12/2020 20:00:00 - visite: 264) »

:: In tue ombre (Pubblicato il 23/10/2020 09:21:51 - visite: 158) »

:: Gocce (Pubblicato il 17/10/2020 10:29:02 - visite: 149) »

:: Masticando (Pubblicato il 30/09/2020 15:26:55 - visite: 232) »

:: Se non per stelle e per lumati chiostri (Pubblicato il 30/08/2020 19:58:43 - visite: 208) »

:: Bliss (Pubblicato il 31/07/2020 10:00:14 - visite: 306) »

:: I giorni di Dio (Pubblicato il 21/07/2020 14:48:50 - visite: 266) »