:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1407 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Jun 15 05:40:43 UTC+0200 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Vorrei che foste alberi

di cristina bizzarri
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 13 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 15/11/2013 07:18:28

Vorrei che voi sapeste quella strada
dove ritrovo tutti i giorni il mio coraggio
scorrendo tra le stesse cose e i miei pensieri -
come la lunga fila d'alberi sostiene
i gas di scarico e il cielo - tutto il peso -
e dove a ogni curva mi apro ancora
con un vecchio viso al balzo della luce
come bere dalle nuvole speranza.
Vorrei che voi sapeste quanto pesa
tutto questo - e la speranza -
allora capireste, e con il vostro viso
che trabocca sonno e poca voglia
di abitare stanze di voci obbligatorie
e segni oscuri - allora capireste
l'offerta e il sacrificio necessario -
la prova che richiede il giorno -
stare come fanno gli alberi,
attenti e senza sosta inquieti
sapendo la fatica di restare - la gioia -
sopportare il canto a volte stridulo
di chi vi insegna a riconoscere i richiami -
accogliere gli uccelli, il loro stormo
che dopo avervi scossi si allontana.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 13 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore cristina bizzarri, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

cristina bizzarri, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Per John (Pubblicato il 05/04/2024 21:14:32 - visite: 105) »

:: Che sillaba una gloria (finto pantoum) (Pubblicato il 23/06/2023 19:19:38 - visite: 208) »

:: Non è che un insieme di parole (Pubblicato il 22/06/2023 15:17:57 - visite: 235) »

:: Marzo, pudore ambiguo degli inizi (Pubblicato il 17/03/2023 19:37:48 - visite: 356) »

:: Pietra di voci d’angolo (Pubblicato il 15/03/2023 21:18:04 - visite: 324) »

:: Questo lambirti il lungo della schiena (Pubblicato il 24/02/2023 18:17:21 - visite: 330) »

:: Oggi 4 novembre (Pubblicato il 04/11/2022 12:05:27 - visite: 369) »

:: Guardo le serie Netflix (Pubblicato il 06/08/2022 17:24:45 - visite: 374) »

:: Andremo, senza sapere (Pubblicato il 30/06/2022 12:29:41 - visite: 469) »

:: Font (Pubblicato il 13/05/2022 08:41:42 - visite: 521) »