:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 854 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Oct 20 15:31:42 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Agosto

di Maria Teresa Schiavino
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 18/08/2014 13:33:43

Non è un buon mese per scrivere, 

agosto, 

con i suoi venti caldi che spingono sogni

lungo strade di polvere bianca

rubata alle dune, 

sotto candide nuvole vuote

di pioggia nel cielo di smalto. 

La notte

ancora altri sogni, sospesi

a lanterne di stelle cadenti

proprio come stanotte, e lanterne

cinesi sospinte

dal loro stesso calore, che le fa più leggere. 

Scrivere è duro - non come

alzare la zappa e spaccare una zolla -

sotto il sole spietato.

Ma farsi leggeri e, portati dal vento, afferrare 

le cime dei pioppi per gioco, aggrapparsi a un'antenna

perché il vento ci sventoli come 

bandiere di festa

o come gli amanti che volano sopra al paese dormiente,

è cosa da farci un pensiero. 

Vacanza 

della mente creatura, del cuore

che batte al ritmo di estati passate,

quando nessun orizzonte era chiuso, e sempre qualcosa chiamava

da un po' più lontano, e si andava, fidando

nella bellezza del mondo in attesa.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Maria Teresa Schiavino, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Maria Teresa Schiavino, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Poesia di paesaggio (Pubblicato il 29/12/2016 16:08:40 - visite: 619) »

:: Attesa (Pubblicato il 29/10/2016 11:28:07 - visite: 560) »

:: giorni feriali (Pubblicato il 15/09/2016 14:51:11 - visite: 668) »

:: Alba pratalia (Pubblicato il 07/11/2014 19:08:52 - visite: 840) »

:: Confusione (Pubblicato il 29/10/2014 19:42:02 - visite: 704) »

:: il raggiante avvenire (Pubblicato il 29/09/2014 18:28:27 - visite: 862) »

:: Le parole la lenza (Pubblicato il 12/09/2014 14:42:09 - visite: 885) »

:: Paesaggio marino (Pubblicato il 28/08/2014 15:49:39 - visite: 828) »

:: In una chiesa rupestre di Matera. Contrappunto a F. Innella (Pubblicato il 22/08/2014 13:10:20 - visite: 888) »

:: Un momento di dubbio in Perceval (Pubblicato il 16/08/2014 18:53:51 - visite: 930) »