:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Attenzione, dal 19 al 29 luglio 2024 è prevista una prima parte di lavori di manutenzione sul sito LaRecherche.it pertanto non sarà possibile, in tale periodo, registrarsi o autenticarsi, non sarà possibile pubblicare, commentare o gestire i propri testi in nessuna forma ma sarà possibile solo la consultazione/lettura del sito ed eventualmente la eliminazione dell'utenza di chi ne farà richiesta. Una seconda parte è prevista dopo la metà di agosto, le date saranno comunicate. Ci scusiamo per l'eventuale disagio. Ovviamente se riusciremo ad accorciare i tempi lo comunicheremo.
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 1199 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Jul 7 13:01:00 UTC+0200 2024
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

L’universo sogna in noi

di Amina Narimi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 21/08/2014 17:55:01

Un viaggio notturno e un lampo

improvviso, più della luce

sul comodino lieve e sempre accesa,

ha illuminato il telaio, liberando la trama

dei fili, rubando alla materia la scintilla

di una luce, in fondo alla schiena,

un linga splendente. E' quasi un altare

 in acque terribili

che penetra e ruota l’intero universo

e noi, travestiti di rame, acqua divina

 

è l’unione dell’ombra con la sua identità,

tra la maschera in volto e l’immagine

sono nozze dell’anima, sul grande letto

all’entrata di casa, l’apertura del corpo

verso lo spazio, una danza l’orgasmo

nell’unità. Com’è la natura a se stessa,

quando mescola  le proprie membra,

divenendo leggera, nel ritorno all’essenza,

più leggera di se stessa

 

trasformando  gli occhi

alla culminazione del sole,

al limite di quell’altro mondo,

accanto,

è quella donna che fa il vino sposa

di tutto ciò che esiste nella coppa d’immortale.

Nel perenne punto di partenza

  di ogni creazione,

l’universo sogna in noi, disposto,

        per esser vivo, a vivere

come una sfera. La coppia è dentro noi,

al crescere dei  seni,

leggera come un’anima

ogni coppia è un angelo, e ti chiama.

 

Così ho visto l’ombra, accanto,

la mia ombra insopportabile per poco.

Siamo state a lungo insieme dentro il fiume

guidate da una voce, la più ampia

tra il divino e l’animale, incomunicabile,

smuovendo acque melmose

per toccare il cielo e l’uomo

nascosto dentro il cuore con la donna

nel mondo delle Madri, fino a Sophia,

dove l’amore si denuda

tutt’uno con la conoscenza

 

ora puoi venire, nel volto aperto,

nel sorriso chiaro di tanti anni fa,

di cerchio in cerchio nella coppa

puoi propagarti  come in sogno.

Io ti veglierò, come una fiamma.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Amina Narimi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Amina Narimi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Molta notte di una donna (Pubblicato il 05/02/2024 11:18:29 - visite: 167) »

:: Ogni coppia è un angelo (Pubblicato il 19/01/2024 23:40:17 - visite: 181) »

:: La grazia della cenere (Pubblicato il 16/01/2024 21:19:30 - visite: 120) »

:: Haiku (Pubblicato il 06/01/2024 21:10:51 - visite: 162) »

:: Nell’umida coppa dell’ epifania (Pubblicato il 04/01/2024 21:33:13 - visite: 173) »

:: Io ti starei in pancia , figlio mio (Pubblicato il 21/12/2023 23:43:13 - visite: 227) »

:: Il silenzio e sacro vuoto del Natale (Pubblicato il 06/12/2023 00:32:43 - visite: 232) »

:: Come va con il dolore. bellaluce (Pubblicato il 01/08/2023 11:13:39 - visite: 281) »

:: Trenta petali ( haiku ) (Pubblicato il 03/03/2023 22:46:44 - visite: 354) »

:: L’assoluta (Pubblicato il 26/02/2023 21:26:52 - visite: 286) »